C’è un comune denominatore che unisce tutti i loghi fin qui presentati per le città che ospiteranno la prima edizione itinerante degli Europei di calcio del 2020: il ponte. Il ponte inteso come ideale collegamento tra le varie città, un simbolo di unione molto forte: nel logo scelto per la città di Roma, che ospiterà tre gare della fase a gironi e un quarto di finale della manifestazione, ci sarà in bella mostra Ponte Sant’Angelo a collegare idealmente la nostra Capitale con le altre 12 città ospitanti.

È questo, dunque, il simbolo scelto ome logo ufficiale di ‘Uefa Euro Roma 2020‘ e svelato nella ‘Sala delle Armi’ del Foro Italico, a pochi passi dallo Stadio Olimpico, dove si svolgeranno ben quattro partite del torneo. La formula, come detto, sarà totalmente rivoluzionata in occasione dei 60 anni della manifestazione: per la prima volta, l’Europeo sarà itinerante e cercherà di coinvolgere il maggior numero possibile di Paesi.

A presentare il logo ufficiale della competizione sono stati il neopresidente dell’Uefa, Aleksander Ceferin, il numero uno del Coni, Giovanni Malagò, e la sindaca di Roma, Virginia Raggi. Accanto a loro, anche il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio, a fare gli onori di casa.