Concludiamo col Gruppo F di Euro 2016. Presa la “Undecima”, Cristiano Ronaldo ha dinnanzi a sé un compito ancora più difficile ovvero trascinare il Portogallo, mai vincitore della competizione.

LA FAVORITA

Sette punti sopra l’Albania nelle qualificazioni, la “Selecção das Quinas” dovrebbe avere vita facile almeno all’inizio. Renato Sanches, Joao Mario e William Carvalho lasciano intravedere un futuro luminoso, integrati ai senatori dello spogliatoio. Discretamente affidabile la coppia Pepe-Ricardo Carvalho, Joao Moutinho possiede la classe necessaria per attuare i piani tattici di Fernando Santos, una vecchia volpe in panchina. Allenate le “Big Three” Benfica, Porto e Sporting Lisbona, negli ultimi Europei il c.t. è riuscito a giungere fra le prime otto al timone della Grecia. Decisamente migliore il materiale su cui lavorare, pensiamo pure a Nani, ma l’assenza di un reale numero 9 costringerà CR7 a fare il diavolo a quattro per iscrivere definitivamente il proprio nome nella storia.

LE ALTRE

Candidata a sorpresa, l’Austria vede in David Alaba un autentico gioiello. Tale è la sua duttilità che Marc Koller lo schiererà a centrocampo, anziché nel naturale ruolo di terzino sinistro come avviene in Baviera. Christian Fuchs e Marko Arnautovic apporteranno ulteriore qualità, su buoni livelli anche per l’Islanda. Governata dal duo Lars Lagerback-Heimir Hallgrimsson, l’intelligenza di Gylfi Sigurdsson è un bene prezioso, idem il fiuto offensivo di Kolbeinn Sigthorsson (Nantes), malgrado il più famoso risulti Eidur Gudjohnsen, ex Chelsea e Barcellona. Bernd Storcks cercherà l’impresa con l’Ungheria, capitanata da Balasz Dzsudzsak.

CALENDARIO GRUPPO F

martedì 14 giugno , ore 18.00 – Austria-Ungheria (BORDEAUX) Stade de Bordeaux
martedì 14 giugno, ore 21.00 – Portogallo-Islanda (SAINT-ETIENNE) Stade Geoffroy Guichard
sabato 18 giugno, ore 18.00 – Islanda-Ungheria (MARSIGLIA) Stade Vélodrome
sabato 18 giugno, ore 21.00 – Portogallo-Austria (PARIGI) Parc des Princes
mercoledì 22 giugno, ore 18 – Islanda-Austria (SAINT-DENIS) Stade de France mercoledì 22 giugno, ore 18.00 – Ungheria-Portogallo (LIONE) Stade de Lyon