Grande l’aspettativa che circonda la nazionale tedesca campione del mondo in Brasile nel 2014 e che, inserita nel Gruppo C eliminatorio è attesa in serata nei pressi di Lille allo Stade Pierre-Mauroy dall’Ucraina, non prima di aver conosciuto l’esito dell’altra sfida del gruppo d’appartenenza tra Polonia e Irlanda del Nord. La Germania, prima classificata nel Gruppo D di qualificazione ritrova dunque la Polonia, seconda a un solo punto di distanza in quello stesso girone, mentre l’Ucraina giunge alla fase conclusiva degli Europei di Francia come terza classificata e in seguito allo spareggio vinto contro la Slovenia (2-0 all’andata e 1-1 al ritorno).

Joachim Löw deve far fronte ad assenze importantissime un po’ in ogni reparto poiché gli infortuni hanno fatto saltare Euro 2016 a Reus, Gündogan e Rüdiger (non c’è più neanche Lahm, dopo l’addio), ma fortunatamente la rosa della nazionale tedesca è una miniera di risorse di gran qualità. Lo schieramento, come di consueto è un 4-2-3-1 con Boateng e Howedes nel ruolo di centrali difensivi davanti a Neuer mentre Mustafi e Hector presidieranno le fasce. In mediana ci saranno due pilastri come Khedira e Kroos, Özil agirà come di consueto sulla trequarti dietro a Müller (in ballottaggio con Mario Gomez). I giovani gioielli Götze e Draxler svarieranno sul fronte esterno d’attacco.

Anche l’Ucraina guidata da Mykhaylo Fomenko si affida a un 4-2-3-1 molto offensivo con la difesa composta da Khacheridi e Rakitskiy in posizione centrale mentre Fedetskiy e Schevchuk agiranno da terzini. In mezzo al campo i due mediani saranno Stepanenko dello Shakthar Donetsk e Garmash della Dinamo Kiev. Per quanto riguarda il rombo offensivo, la trequarti è affidata a Sydorchuk mentre Yarmolenko e la stella Konoplyanka agiranno da esterni. La punta centrale sarà invece Roman Zozulya.

Germania (4-2-3-1): Neuer; Mustafi, Boateng, Howedes, Hector; Khedira, Kroos; Götze, Özil, Draxler; Müller. All. Löw.

Ucraina (4-2-3-1): Pyatov; Fedetskiy, Khacheredi, Rakitskiy, Schevchuk; Stepanenko, Garmash; Yarmolenko, Sydorchuk, Konoplyanka; Zozulya; All. Fomenko.