Eugenio Bersellini è morto a Prato all’età di 81 anni. Fu allenatore, fra gli altri, di Inter, Sampdoria e Torino. Con il club nerazzurro vinse lo scudetto nel 1980, il dodicesimo della storia del club del biscione.

In carriera ha vinto anche tre coppe Italia (due con l’Inter e una con la Sampdoria)ed un campionato libico, in una delle sue ultime esperienze da tecnico, con l’Al-Ittihad di Tripoli, nel 2001-2002.

“Sono commosso per la scomparsa di Bersellini”, le parole di Altobelli “Mi sono sentito con i miei ex compagni, c’è una sensazione di malessere”.

Beccalossi ricorda: “Fu lui ad individure in me quella scintilla, quel qualcosa su cui lavorare e credere. Grazie a Bersellini sono rimasto all’Inter ottenendo grandi soddisfazioni”.

Questo il comunicato dell’Inter: “FC Internazionale piange la scomparsa di Eugenio Bersellini, che guidò i nerazzurri per cinque stagioni, dal 1977 al 1982, conquistando due volte la Coppa Italia e lo Scudetto 1979/80. Alla famiglia vanno il pensiero e l’affetto di tutto il Club e dei tifosi nerazzurri.”

E quello del Torino: “Il Torino partecipa sentitamente al dolore della famiglia per la scomparsa di Eugenio Bersellini, apprezzatissimo uomo di sport e allenatore del Torino dal 1982 al 1984″