L’allenatore italiano Ettore Messina torna in Nba, il campionato americano di basket. E ci torna come assistant coach di Gregg Popovich ai San Antonio Spurs dell’italiano Marco Belinelli. L’accordo è stato ufficializzato dai nei campioni Usa, con una piccola gaffe: “Etorre Messina nuovo assistant coach”. Pazienza, avranno tempo di correggersi.

Il 54enne coach italiano aveva dato l’addio al Cska Mosca nello scorso anno e, fin da allora, erano circolate voci del suo approdo asi San Antonio. Messina ha avuto pure la benedizione da parte di Popovich: “Sono onorato che un individuo che ha ottenuto così tanto successo si unisca al nostro programma. Coach Messina è un tecnico eccezionale, un grande leader e qualcuno da cui tutti possiamo imparare qualcosa”.

La stretta di mano è arrivata dopo un colloquio tra il coach che nel 2013-2014 è stato giudicato il migliore in Nba e l’allenatore azzurro che, in carriera, ha portato a casa quattro Eurolega e l’argento con l’Italia all’Europeo del 1997. Messina era stato consultant coach ai Lakers nel 2011-2012, nello staff di Mike Brown. Un’avventura positiva, con giocatori come Kobe Bryant che lo hanno elogiato. Finita, però, nonostante la candidatura a diventare addirittura allenatore dei Lakers. Oltre a Belinelli (fatto esordire da Messina in serie A), a San Antonio c’è un altro giocatore che il coach conosce benissimo: è Manu Ginobili, avuto alla Virtus Bologna prima che l’argentino spiccasse il volo per gli Stati Uniti.

photo credit: el Pachinko via photopin cc