Sarà costellato di derby l’imminente week-end. Sul versante toscano la Fiorentina andrà a trovare l’Empoli.

IL MOMENTO

Il poker rifilato al Pescara ha sbloccato l’attacco azzurro, che aveva messo a segno 2 reti nelle prime 11 gare. Lontani dalla zona retrocessione, a +3 proprio degli abruzzesi, faranno appello all’orgoglio per superare un avversario sulla carta superiore. A corrente alternata i “Viola” di Paulo Sousa, che al momento sarebbero tagliati fuori dall’Europa. Nonostante il rendimento al di sotto delle attese nei confini nazionali, hanno subito il minor numero di sconfitte nella massima divisione italiana, in coabitazione con la Juventus e le romane. Partenza a rilento dettata dai troppi pareggi, ben cinque. Nessuno ha saputo fare tanto. Palcoscenico continentale d’altro canto fioriero di ottimi risultati per Kalinic e compagni, che in EL comandano attualmente il Gruppo J.

I PRECEDENTI

Terminato 2-0 a favore dell’Empoli l’incontro dell’anno scorso: in gol di Pucciarelli e Zieliński. Due stagioni fa l’ultimo successo ospite per 3-2. Doppietta di Ilicic, appose la sua firma pure Salah. Marcature dei locali firmate invece Saponara e Mchedlidze. Bisogna andare indietro fino alla Serie A 2005/06 per un pareggio, quando le due squadre impattarono sull’1-1. Nel tabellino dei marcatori Pazzini e Vannucchi. Gara col maggior scarto quella del 1998/99, conclusasi 0-3 in virtù delle marcature di Heinrich, Rui Costa ed Edmundo. Tecnicamente mostruosa quella Fiorentina, rimasta per diverso tempo in cima alla classifica.

LE STATISTICHE

Nei 9 precedenti al Castellani tra Empoli e Fiorentina i “Viola” sono in testa con 4 successi, 3 pareggi e 2 sconfitte, con 12 reti segnate e 8 subite. Tenendo conto anche delle 9 sfide disputate al Franchi, nelle 18 sfide totali i gigliati rimangono saldamente in vantaggio con 8 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte. Superiorità evidente anche in termini di reti messe a segno: 26 a 16.