Maurizio Beretta è il nuovo presidente della Lega Calcio: una ventata di novità che sembra un inquietante preambolo per il ben più importante appuntamento elettorale di fine febbraio. Dopo tanto parlare, insomma, è stato riconfermato il manager milanese, che occupa la carica dall’agosto del 2009: per lui 14 i voti favorevoli, 2 schede bianche e 4 nulle.

Al suo fianco, come vicepresidente, ci sarà il suo principale sponsor, ovvero Adriano Galliani, con Lotito e Pulvirenti che ricopriranno l’incarico di consiglieri federali e Cairo, Cellino, Ghirardi, Guaraldi, Percassi, De Laurentiis, Pozzo, Preziosi e Lo Monaco quello di consiglieri di Lega.

Balza subito all’occhio l’assenza dal consiglio federale e dal consiglio di Lega di rappresentanti di Juventus, Inter e Roma, i tre club contrari alla rielezione dell’ex Confindustria (il loro candidato era Andrea Abodi, rieletto in Lega Serie B). Dopo anni di asse Milan-Juventus, insomma, ecco nascere la Profana Alleanza tra fratelli coltelli, Juve e Inter. Questa, in fondo, è la vera notizia.