Ali bin al-Hussein, Salman bin Ibrahim al-Khalifa, Jerome Champagne, Gianni Infantino e Tokyo Sexwale. Sono i cinque candidati alle prossime elezioni della Fifa.

Manca, almeno per il momento il nome di Michel Platini. Sul francese, infatti, la commissione elettorale ha deciso di…non decidere, rinviando ogni discorso a gennaio.

Su Platini pende la questione relativa ai due milioni di franchi che Blater gli avrebe versato (in nero) nel 2011, per dei servizi svolti dall’ex stella della Juventus tra il 1999 ed il 2002.

La stessa commissione elettorale ha invece già escluso il liberiano Musa Hassan Bil, mentre ha scelto di dare il via libera allo sceicco Salman bin Ibrahim Al Khalifa, successivamente ad una “verifica sulla sua integrità” dopo diverse proteste di associazioni che si battono per i diritti umani.

Thibaud d’Ales e Clifford Chance, gli avvocati di Michel Platini, hanno riferito alla stampa la sorpresa del calciatore rispetto alla lentezza con cui gli organi deputati della Fifa stanno trattando il suo caso.

“La Commissione d’Appello della Fifa non ha ancora preso una decisione sul ricorso contro la sospensione, lentezza in contrasto contro la richiesta d’urgenza chiesta dal Comitato etico”, si legge in un comunicato invioato alle testate transalpine.

Elezioni Fifa, questa la lista dei candidati (che ricordiamo potrebbe essere integrata con kl’inserimento di Michel Platini).

Ali Bin Al Hussein: è il più giovane dei candidati. Ha appena 39 anni (un frugoletto rispetto alle cariatidi che si sono avvicendate sulla poltrona della Fifa). E’ il principe giordano che sfidò Blatter alle ultime elezioni, prima dello scandalo che spazzò via lo svizzero. Dopo aver ottenuto 73 preferenze al primo turno decise di ritirarsi dalla corsa.

Salman Bin Ibrahim al Khalifa - Ha 49 anni ed è sceicco del Bahrain. E’ il presidente della confederazione asiatica ed è tra i favoriti alla presidenza Fifa.

Gianni Infantino - 45 anni, avvocato italo-svizzero, è segretario generale della uefa dal 2009. Parla cinque lingue, tra cui l’italiano (è di origini calabre).

Jerome Champagne - Ha 57 anni, francese, è il direttore delle relazioni internazionali e vicesegretario generale della Fifa.

Tokyo Sexwale - Imprenditore sudafricano di 62 anni. Per lui la Fifa è “la più grande azienda criminale delmondo”.