Ha lottato per oltre dieci anni, ma alla fine non ce l’ha fatta: Elena Baltacha, 30enne tennista inglese, è morta nella notte tra domenica e lunedì a causa di una malattia al fegato contro la quale lottava dall’età di 19 anni. Una nazione in terra, la Gran Bretagna, è in lutto.

Il tutto ebbe inizio 11 anni fa, quando alla Baltacha venne diagnosticata una malattia cronica al fegato. Ma nonostante tutto visse una vita tranquilla, fatta di controlli in ospedale ma anche di momenti sereni. L’anno scorso, però, la malattia è degenerata, portandola prima al ritiro dall’attività agonistica e, ora, alla morte. Era stata nel 2010 numero 49 della classifica Wta e, per tre anni, era stata anche eletta miglior giocatrice del Regno Unito. Elena Baltacha era nata in Ucraina ma era cresciuta in Scozia; figlia dell’ex calciatore dell’Ipswich Town, Sergei Baltacha, lascia un grosso vuoto in tutti gli amanti dello sport in generale: “Era una persona incredibile ed ha ispirato molta gente con il suo spirito, il suo calore e la sua bontà”, le parole del marito, Nino Severino, alla Bbc.

LEGGI ANCHE

Vujadin Boskov morto: si spegne a 82 anni il tecnico della “Sampd’oro” degli anni ’90

Fratello Ibrahimovic morto: lutto per il campione svedese

The Ultimate Warrior morto: i video più belli delle sue battaglie sul ring