El Shaarawy al Manchester City per 30 milioni di euro: è questa la bomba a grappolo che proviene da oltremanica, e non da una testata qualsiasi. Secondo la BBC, infatti, il club inturbantato starebbe per tornare alla carica per l’immalinconito Faraone, ormai esiliato nel ruolo di comprimario di lusso, e avrebbe pronti ben 25 milioni di sterline (circa 30 milioni di euro) per convincere il Milan a lasciar partire quello che solo pochi mesi fa era considerato il futuro dell’attacco rossonero, e che invece si ritrova sul mercato già da giugno.

Unico ostacolo a una trattativa che farebbe contenti tutti – tranne, immaginiamo, una cospicua fetta di tifosi milanisti – è il tempo. Mancano 12 ore scarse alla chiusura del mercato e una manovra del genere non lascerebbe a Galliani il tempo né di tirare su il prezzo, né di preparare una contromossa adeguata (senza El Shaarawy, al Milan resterebbero solo tre attaccanti per due posti). Ma quei trenta milioni fanno gola, soprattutto a chi ha smesso di credere nel Faraone.