L’Inter viene sconfitta 3-1 a Francoforte contro l’Eintracht davanti a 50.000 spettatori nell’amichevole precampionato in vista dei preliminari di Europa League. Dopo un avvio in pieno controllo del match ed il gol di Botta al minuto 24 frutto di un tiro al volo su ottimo assist di Nagatomo, i nerazzurri soffrono soprattutto sul piano atletico e subiscono 3 gol in 12 minuti. La squadra è apparsa in difficoltà dal punto di vista difensivo con Jonathan e Ranocchia decisamente in giornata negativa. Per i tedeschi gol di Piazon e doppietta di Seferovic che già alla fine della prima frazione di gioco sanciscono il risultato finale.

Mazzarri ha dovuto fare i conti con le numerose assenze ma la difesa, che aveva dato ampie garanzie nel tour americano, ha evidenziato preoccupanti lacune soprattutto dal punto di vista della concentrazione mentale. In mezzo al campo M’Vila è apparso ancora lontano dalla migliore condizione mentre Obi non è riuscito a sfruttare l’occasione concessagli da Mazzarri. Icardi e Botta hanno fatto il possibile nonostante la squadra non li abbia supportati a dovere.

Nella ripresa spazio agli esperimenti con Mazzarri che propone un 4-3-3 con Laxalt e Botta sulle fasce ed Icardi punta centrale. Il ritmo del match però rimane basso ed i nerazzurri non riescono a finalizzare le poche occasioni create. Mazzarri dovrà lavorare ancora molto ma la sensazione è che questa sia una battuta d’arresto logica in un precampionato dove gli impegni sono numerosi e la squadra deve ancora essere ultimata.

Dopo la “Guinness Cup” sono arrivati molti commenti positivi sui nerazzurri, forse esagerati visto il periodo. La sconfitta di oggi riporta semplicemente la squadra alla realtà dei fatti: l’Inter (foto by Infophoto) si è mossa bene sul mercato e può fare una buona stagione. Per raggiungere gli obiettivi prefissati ci sarà però bisogno di molto lavoro e sacrificio per non gettare al vento i buoni presupposti di questa piovosa estate.

Le formazioni ufficiali

EINTRACHT FRANCOFORTE (4-2-3-1): 1 Trapp; 27 Ignjovski, 23 Anderson, 5 Zambrano, 15 Djakpa; 20 Hasebe, 13 Lanig; 19 Piazon, 11 Valdez, 8 Inui; 9 Seferovic.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 23 Ranocchia, 15 Vidic, 5 Juan Jesus; 2 Jonathan, 90 M’Vila, 10 Kovacic, 20 Obi, 55 Nagatomo; 19 Botta, 9 Icardi.

LEGGI ANCHE

INTER COMPLEANNO ZANETTI: TANTI AUGURI AL VICEPRESIDENTE NERAZZURRO

INTER SORTEGGIO EUROPA LEAGUE: NERAZZURRI CONTRO LO STJARNAN F.C.

CALENDARIO INTER 2014-2015: TUTTE LE SFIDE DEI NERAZZURRI