Al Maracanà di Rio de Janeiro termina con un pareggio la gara tra Ecuador e Francia. Reti inviolate ma tante buone occasioni da gol per ambo le compagini. La Tri(color) esce dai Mondiali con  orgoglio dopo il grande impegno e lo spirito di sacrificio espressi sul campo. Per i transalpini, invece, il passaggio agli ottavi dove ad attenderli è la Nigeria.

L’Ecuador si dispone secondo un 4-4-1-1, puntando in attacco su Enner Valencia già autore di tre gol. La Nazionale di Deschamps si riaffida invece a Benzema, con Griezmann e Sissoko in supporto.

Primo tempo abbastanza equilibrato tra le due compagini. L’Ecuador si difende bene concedendo pochi spazi. La Francia prova a spingere a sprazzi. Gli uomini di Deschamps trovano difficoltà ad impostare la manovra, quelli di Rueda riescono ad impensierire con  velocità e  prestanza fisica. Pochi gli spunti interessanti, si deve attendere la mezz’ora di gioco per vedere una prima buona occasione: Dominguez sbaglia l’uscita su un cross di Sakho, ma la Francia non ne approfitta. Paul Pogba, su punizione di Griezmann, prova a sbloccare di testa il risultato, ma è Enner Valencia che al 41’ trova l’opposizione di Lloris mancando di un soffio la rete del vantaggio ecuadoregno. Le squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

Ad un minuto dalla ripresa l’Ecuador si salva fortunosamente con il palo di Griezmann. L’espulsione di Antonio Valencia per un brutto fallo su Digne riduce la formazione sudamericana in dieci uomini e favorisce quella francese per tutto il resto della gara. I Bleus prendono vivacità e dopo un primo tentativo di Pogba murato dalla difesa avversaria, è ancora il centrocampista francese a mancare di un soffio il vantaggio fallendo clamorosamente di testa a pochi passi dalla porta. Anche l’Ecuador prova a farsi avanti con spregiudicatezza: peccato per la poca precisione delle conclusioni. Gli ultimi minuti sono una corsa contro il tempo per la qualificazione. Prima la finta e il destro di Ibarra impegnano severamente Lloris, poi è il turno dei francesi con il destro di Benzema e l’opposizione di Dominguez. Il destro di Pogba si spegne sul fondo. Dominguez mette i pugni sul sinistro di Remy, subentrato a Griezmann. Al triplice fischio la gara si chiude sullo 0-0.

Ecuador (4-4-1-1): Dominguez 7, Paredes 6, Guagua 6.5, Erazo 6.5, Ayovì 5.5, A.Valencia 5, Minda 5.5, Noboa 6 (Caceido n.g.), Montero 5 (Ibarra 5.5), Arroyo 6 (Achilier n.g.), E.Valencia 6.5. All. Rueda 6

Francia (4-3-3): Lloris 6.5, Sagna 6, Koscielny 5.5, Sakho 6.5 (Varane 6), Digne 6, Pogba 6, Scheiderlin 6.5, Matuidi 5.5 (Giroud 6), Sissoko 6.5, Griezmann 6 (Remy 6), Benzema 6. All. Deschamps 6

(foto by Infophoto)

[polldaddy poll="8113584"]