Edin Dzeko ha mandato in delirio i tifosi della Roma. E’ bastato l’atterraggio a Fiumicino per generare il visibilio tra i fan giallorossi che, a colpi di cori, hanno previsto la vittoria dello scudetto con il classico “Vinceremo il Tricolor”.

Nessuna dichiarazione ufficiale da parte dell’attaccante bosniaco, che si è concesso un selfie con i tifosi (prima ancora, a bordo dell’aereo, foto in compagnia delle hostess di Alitalia, che su Twitter ne ha annunciato l’arrivo con un volo da Amsterdam).

L’ex attaccante del Manchester City è venuto fuori dal varco 5, accolto da un muro di 3mila tifosi romanisti. Ha urlato un ‘Forza Roma’, per poi raggiungere Trigoria.

La scorsa notte Dzeko ha alloggiato in un hotel distante dal centro. Ieri sera ha già cenato con i nuovi compagni, tra cui, ovviamente, quel Miralem Pjanic che lo ha fortemente voluto in giallorosso.

“Benvenuto a casa tua frate”, le parole di Pjanic, a corredo di una foto che lo mostra sorridente fra Miralem, Ljajic e Nainggolan.

Dzeko, sempre su twitter, è stato salutato dal suo ex compagno di squadra al City Vincent Kompany: “Grazie per tutti i grandi momenti vissuti in questo club, non dimenticheremo cosa hai fatto per noi”. poi il messaggio all’amico e collega di Nazionale Radja Nainggolan. “Prenditi cura di lui”.

E subito la risposta del belga, con selfie insieme al neoacquisto romanista e messaggio: “Stiamo già cenando insieme. E’ in buone mani”.