Per Paulo Dybala è in corso una asta tra Juventus, Inter e Milan. L’attaccante argentino, almeno in questo momento, sembra essere più vicino al club bianconero.

Molto proficuo, infatti, è stato l’incontro avvenuto nelle ultime ore tra il direttore dell’area tecnica juventino, Beppe Marotta, ed il numero uno rosanero, Maurizio Zamparini.

Il vertice, tenutosi a metà strada tra Torino e gli uffici del patron del Palermo a Vergiate si è concluso con una offerta di 30 milioni che va a superare quella dell’Inter (Thohir ne ha messisul piatto 28)

Zamparini per Paulo Dybala pretende, o meglio pretendeva, non meno di 40 milioni. A quanto pare marotta è riuscito ad ammorbidire le posizioni di Zamparini. I due si rivedranno a breve, non prima, però, dell’impegno che mercoledì attende la Juventus al Bernabeu.

Tra Inter e Juventus, secondo quanto riferisce Sport Mediaset, si è inserito il Milan. Per le milanesi non sarà facile. Paulo Dybala la sua scelta l’avrebbe già fatta da tempo. E parla bianconero soprattutto per un motivo, il desiderio di disputare la Champions League.

Oltre che delle tre ‘strisciate’, per Paulo Dybala si erano fatti avanti anche il Napoli e la Roma. Gli azzurri avrebbero avuto anche qualche chances in più, in considerazione dei buoni rapporti che intercorrono tra De Laurentiis e Zamparini, ma le richieste del presidente palemitano, considerata esosa, ha fatto scappare a gambe levate il patron azzurro.

Per Paulo Dybala, insomma, si profila un futuro in bianco e nero. Intanto, per non saper né leggere, né scrivere, Maurizio Zamparini ha strettamente consigliato a Iachini di non far giocare l’attaccante argentino.

Ho chiesto a Iachini di non far giocare Dybala. Probabilmente lo cederemo entro 8-10 giorni e non voglio che si infortuni proprio adesso che mancano poche partite alla fine del campionato“. Zamparini gongola. Per lui si profila un’altra maxi-plusvalenza, dopo quelle realizzate con i vari Sirigu, Pastore e Cavani.

Il procuratore di Dybala, Pierpaolo Triulzi, è in argentina, ma è atteso a stretto giro in Italia per parlare del suo assistito più appetito.

Paulo Dybala è nato in Argentina, a Laguna Larga, nella provincia di Córdoba, il 15 novembre del 1993. E’ cresciuto nell’Instituto Atlético Central Córdoba, club con cui nel 2011 ha esordito nella Primera B Nacional, la seconda serie del calcio argentino.

Un inizio fulminante per una stagione fantastica: 38 presenze e 17 reti che lo segnalarono all’attenzione dei club del vecchio continente. Nell’estate del 2012 giunse così al Palermo. In rosanero ha sin qui disputato tre stagioni con un totale di 88 presenze e 21 reti, di cui 13 segnate nel campionato in corso.