Jurgen Klopp potrebbe lasciare la guida del Borussia Dortmund a fine stagione. A riferirlo è il quotidiano tedesco Bild, secondo cui l’allenatore – che tra l’altro ha firmato il rinnovo del contratto fino al 2018 – vorrebbe fare una nuova esperienza, dopo sette anni al Dortmund.

In Italia i top club hanno già sguinzagliato gli agenti per sondare il terreno, soprattutto Napoli e Milan da sempre molto vicine all’istrionico allenatore tedesco. Anche le sirene inglesi stanno tentando l’allenatore, e si parla infatti di un abboccamento con il Machester City che sta già pensando al dopo Pellegrini.

Alle 13.30 di oggi è in programma una conferenza stampa, durante la quale è probabile che Klopp annuncerà l’addio al club giallonero. L’esperienza di Klopp alla guida del Dortmund è stato molto positiva: dopo aver portato il club alla vittoria della Bundesliga nel 2010-2011 e alla finale in Champions League, persa nel derby tedesco contro il Bayern Monaco due anni fa.

L’ultimo trofeo alzato risale al 13 agosto 2014, quando la squadra di Klopp ha vinto la finale di Supercoppa di Germania contro il Bayern MOnaco per 2 a 0 al Signal Iduna Park. Attualmente Klopp ha un contratto da 5 milioni di euro netti per i prossimi 4 anni, ma il fattore che ha portato il tecnico al divorzio non è di certo di natura economica. Il rapporto fra Klopp e la dirigenza – a causa della stagione disastrosa in campionato, ma anche per questioni di mercato – non è più quello sereno di qualche anno fa.

Il Borussia Dortmund ovviamente non sta perdendo tempo e avrebbe già individuato il possibile sostituto di Klopp. Secondo voci di corridoio, infatti, a prendere il testimone del tecnico tedesco potrebbe essere Thomas Tuchel, allenatore del Magonza.

[AGGIORNAMENTO] Alla conferenza delle 13.30, Klopp ha confermato le indiscrezioni di questa mattina e il 30 giugno lascerà il Borussia Dortmund.

Queste le parole del tecnico: ”Ho sempre detto che nel momento in cui mi sarei accorto di non essere più la guida perfetta per questo club straordinario avrei preso questa decisione. Ho scelto di annunciare tutto in questo momento perché negli anni scorsi sono state fatte delle scelte da alcuni giocatori che non hanno dato il tempo di reagire. Credo che questa sia la cosa giusta da fare, questo club merita di essere allenato al 100% dall’uomo giusto.

Klopp spende alcune parole anche in merito al suo futuro: ”Non sono stanco e posso dire di non avere contatti con altri club; non ho intenzione di rimanere fermo un anno; l’ultimo desiderio che ho con questo club è quello di raggiungere una buona posizione in classifica”.