Tra i 31 atleti risultati positivi ai controlli antidoping nuovamente effettuati dalla Wada e relativi alle Olimpiadi di Pechino 2008, c’è anche il nome di Anna Chicherova. L’atleta russa aveva vinto la medaglia d’oro nel salto in alto ma ai giochi di Londra 2012, quattro anni dopo.

Ad annunciarne la “positività di ritorno” è stato Yevgeny Zagorulko, il tecnico della medaglia d’oro nell’alto ai Giochi 2012 Anna Chicherova. L’annuncio-confessione è stato dato all’agenzia di stampa Tass, annunciando che la sua atleta è stata o anche sospesa in quanto, ad oggi, sospettata d’aver fatto uso di sostanze dopanti a Pechino 2008.

Il nome della russa è soltanto il primo della lista di 31 atleti trovati positivi nelle analisi ritentate dalla Wada, l’agenzia antidoping mondiale, sui campi di Pechino 2008. Il test nuovamente eseguito è stato fatto in quanto, ad oggi, ci sono nuove tecnologie che possono aiutare nello scoprire l’eventuale positività: “Tre giorni fa Anna è stata avvisata della positività dopo un altro controllo – ha detto Zagorulko – A questo punto dell’indagine non è stata ancora però confermata con assoluta certezza”.

Il Cio aveva comunicato la scorsa settimana che 31 atleti di 12 nazioni erano risultati positivi all’antidoping grazie ai nuovi controlli. La Chicherova aveva vinto il bronzo a Pechino dietro alla belga Tia Hellebaut e alla croata Blanka Vlasic. Ancora sconosciuta l’identità degli altri 30 coinvolti.