L’Adidas, il marchio di abbigliamento sportivo dalle tre bande, sta per lasciare la sponsorizzazione dell’atletica. Una decisione clamorosa che potrebbe generare perdite per 32 milioni di dollari per la Iaaf. La notizia è stata riportata dalla Bbc.

Alla base della scelta della griffe tedesca c’è lo scandalo doping e quello corruzione che ha travolto diversi membri dell’organismo che guida l’atletica mondiale.

Secondo una inchiesta portata avanti da una commissione indipendente, persone situate ai vertici dell’Iaaf hanno insabbiato casi doping in cambio di denaro.

A tal proposito, già nel mese di novembre l’Adidas aveva comunicato alla Iaaf seri dubbi sull’opportunità di proseguire il rapporto.

Il rapporto tra Adidas e Iaaf è stato firmato nel 2007 e terminerà nel 2019. Due settimane fa, il marchio di abbigliamento ha inviato una lettera alla Iaaf in cui è statoannunciato l’intenzione di interrompere delrapporto.

Non è escluso, a questo punto, che la vicenda finisca davanti ad un tribunale, generando un caso giudiziario dagli sviluppi imprevedibili.

Nei giorni scorsi la Iaaf ha diffuso un comunicato ufficiale in cui si è detta “in stretto contatto con tutti gli sponsor e i partner dal momento in cui ci siamo imbarcati nel nostro processo di riforma”.

L’addio dell’Adidas però potrebbe generare un effetto domino, con altri sponsor che verrebbero meno ai contratti firmati: Canon, Toyota, TDK, Mondo e Seiko. La gestione Sebastian Coe appare più che mai in crisi.