Due anni di squalifica per il ciclista Alessandro Ballan. Lo ha deciso la seconda sezione del Tribunale Nazionale Antidoping. Il campione del mondo di Varese 2008 era stato deferito per violazione dell’art. 2.2. del Codice Wada (uso o tentato uso di una sostanza vietata o di un metodo proibito), sulla base degli atti dell’inchiesta della procura di Mantova.

Quattro anni al medico Florenzo Bonazzi, mentre è stato inibito a vita il farmacista Guido Nigrelli. Fine carriera per il trevigiano, ultimo campione del mondo italiano? Molto probabile, la squalifica scadrà il 16 gennaio 2016, quando Ballan, vincitore in carriera anche del Fiandre 2007 e più volte sul podio alla Roubaix, avrà 36 anni.