Questa sera Toni Doblas  è stato ospite di ‘In casa Napoli’, il programma televisivo in onda sul canale campano PIUENNE.

Il portiere ha risposto alle varie domande dei presenti in studio, toccando molteplici argomenti.

“In Livorno-Napoli l’azione del goal è stata molto veloce (per la cronaca della gara leggi qui). Reina (per alcune sue dichiarazioni clicca qui) è stato bravo ma poi ha avuto un po’ di sfortuna. Spesso si parla della differenza tra il calcio italiano e quello straniero, io credo che arrivare a quello italiano sia sempre un grande traguardo per un portiere perché si analizza molto la fase difensiva. Il Napoli gioca secondo lo stile di Rafa Benitez. Il mister fa del possesso palla la sua caratteristica più importante, per cui lavoriamo molto su questo. Io sono stato preso per sostituire Rafael, per me è un’opportunità unica fare questi quattro mesi in Italia”.

L’estremo difensore ha aggiunto: “Ho avuto un’offerta economica importante ma sono stato ingannato. Mi era stato detto che la mia precedente squadra era il Chelsea del suo Paese, ma non era così. Ci sono stati anche dei problemi con i pagamenti degli stipendi. Per venire al Napoli ho rinunciato a dei soldi, ma non mi importa. Sono contento di essere qui, e il mio sogno è che la squadra azzurra possa raggiungere tutti gli obiettivi che si è prefissata”.

Doblas ha parlato anche dei giorni della trattativa che lo avrebbe portato ad indossare la casacca partenopea: “Il primo che mi ha chiamato è stato Xavi Valero, lui mi ha fatto la proposta ed io ne sono stato contento. Si è sincerato anche delle mie condizioni fisiche. Dopo mi ha contattato Rafa Benitez e non ho dormito per quattro giorni fino a quando non ho firmato”.

Il portiere resterà alle falde del Vesuvio fino alla fine del campionato e gli si è chiesto quali siano le sue sensazioni al riguardo: “Mi piacerebbe restare qua, per farlo ho però bisogno di conquistare la fiducia di Benitez. La fiducia del mister si conquista solo impegnandosi tanto e sperando di disputare qualche partita”.

Doblas si ispira nel suo ruolo a Buffon (per la bella prestazione del bianconero nella gara con il Milan clicca qui), a Casillas nella Nazionale ma anche allo stesso Reina, in Italia tra i migliori. Ha ribadito quanto il Napoli sia conosciuto in Spagna, ma anche dei Mondiali 2014 affermando che vede favorite Spagna, Brasile, Germania ed Italia.

A cura di Maria Grazia De Chiara