Un bel gol di Danilo D’Ambrosio regala la vittoria all’Inter per 1-0 contro il Dnipro nella 1.a giornata della fase a gironi di Europa League. L’Inter ottiene il massimo con il minimo sforzo, una partita dai ritmi decisamente bassi che ha permesso ai nerazzurri di controllare le operazioni di gioco per gran parte del match. Buona la fase difensiva della Beneamata che ha concesso poco agli avversari fermando sul nascere il talentino del Dnipro Konopljanka. In attacco invece Icardi è parso troppo isolato risultando poco efficace, discorso diverso invece quando Mazzarri nella ripresa ha deciso di inserire Osvaldo come seconda punta. L’Inter comunque porta a casa 3 punti fondamentali contro la squadra teoricamente più insidiosa e Mazzarri ha potuto far rifiatare qualche suo giocatore in vista della trasferta di domenica a Palermo. Con questa vittoria, l’Inter si porta da sola al comando del girone F con 3 punti anche grazie al sorprendente pareggio del St.Etienne in casa del Qarabag.

Mazzarri sceglie Icardi come unica punta con Guarin alle sue spalle e la partita inizia con i nerazzurri bravi a controllare il gioco tenendo il ritmo di partita basso. Poche occasioni e squadre più concentrate a non lasciare spazi agli avversari piuttosto che costruire gioco. Il Dnipro ci prova con un tiro da fuori nei primissimi minuti di gioco ma Handanovic non si fa sorprendere. Al minuto 16 Icardi non riesce a stoppare un pallone che gli avrebbe permesso di concludere indisturbato a rete. Gli ucraini aspettano, la Beneamata non vuole sbilanciarsi e le uniche azioni degne di nota sono un tiro al 23′ dal limite di Kuzmanovic fuori di poco ed un colpo di testa al minuto 37 sempre del centrocampista serbo che sfiora l’incrocio dei pali. Al 45 ‘ i nerazzurri protestano per un evidente fallo di mano da parte di un difensore ucraino ma l’arbitro tedesco Felix Zwayer colpevolmente lascia correre.

La ripresa comincia sulla falsa riga della prima frazione: ritmi bassi ma al 50′ Guarin spreca malamente un ottimo cross di Hernanes. Al 56′ il portiere ucraino si supera prima su D’Ambrosio (foto by Infophoto) e poi su Icardi salvando il risultato. Il Dnipro ci prova solo con Konopljanka al 61′ con un tiro a girare fuori di poco. L’Inter continua comunque a tenere in mano la partita ed al minuto 67 l’episodio che cambia il match: Rotan, già ammonito viene espulso per un fallo da dietro su Guarin. L’Inter a questo punto prova a vincere la partita ed al 71′ D’Ambrosio realizza il gol vittoria grazie ad un tocco sotto le gambe del portiere dopo aver superato brillantemente un paio di avversari. Nei minuti finali l’Inter controlla il match e conquista 3 punti importantissimi in chiave qualificazione.

LEGGI ANCHE

INTER ICARDI: PRONTO IL RINNOVO PER IL NUMERO 9 NERAZZURRO

INTER SERIE A: I NUOVI ACQUISTI DECISIVI CONTRO IL SASSUOLO