C’è solo che l’imbarazzo della scelta su come assistere al Tour de France 2016. Due le emittenti che si sono accaparrate i diritti.

RAI

La corsa verrà trasmessa dalla Rai secondo la tradizione. Prevista domani, sabato 2 luglio, la diretta integrale fin dalla partenza nel suggestivo scenario di Mont Saint Michel. Il collegamento fissato per mezzogiorno su Rai Sport 1 e 2, proseguirà anche su Rai Tre dalle ore 15. Impegno intensificato pure nelle tappe di alta montagna, dove saranno stabilite le gerarchie di classifica generale. Coperte invece le altre giornate dalle 13.50 su Rai Sport 1 e 2 con Anteprima Tour e alle 15 su Rai Tre. Telecronaca affidata al collaudato duo Francesco Pancani-Silvio Martinello, i fatti salienti saranno poi analizzati dal Processo alla tappa. In tarda serata le immagini più significative della giornata in Tour di Sera, proposto su Rai Sport 1 e 2 ad orari che cambieranno di giorno in giorno, con inizio tra le 23 e mezzanotte e mezzo.

EUROSPORT

Al solito particolarmente attenta ai grandi eventi di ciclismo Eurosport. Le dirette cominceranno domani alle 12.45, mentre il racconto dei futuri appuntamenti inizierà alle 14.15. Previste anche qui trasmissioni più lunghe per le grandi scalate. Prima di ogni tappa il magazine Tour de France Extra. Conduzione affidata ad Ashley House, l’ex corridore professionista Juan Antonio Flecha analizzerà lo stato di forma dei partecipanti, prevedendone le possibili strategie. Laura Meseguer garantirà quotidianamente interviste live e registrate direttamente dal cuore dell’azione. Diretta dalle 14.15, confermati in cabina di commento Riccardo Magrini e Salvo Aiello, pronti a far vivere tutte le emozioni della Grande Boucle, aperta a mille pronostici. Secondo i bookmakers Chris Froome gode delle maggiori chance di vittoria per un trionfo che bisserebbe quello dell’edizione passata. Quintana e Contador gli antagonisti annunciati, Fabio Aru e Vincenzo Nibali, se riusciranno a coesistere nella stessa squadra, potrebbero dare filo da torcere.