Molto più deciso e veemente dell’episodio del rigore attribuito dall’arbitro Tagliavento per il fallo commesso da Gentiletti su Dzeko fuori area nel recente derby Roma-Lazio, l’attacco polemico da parte romanista, fiancheggiato anche dalle parole del tecnico giallorosso Rudi Garcia nel post-gara, nei confronti dell’entrataccia di Lulic su Salah che ha provocato un serio infortunio al giocatore egiziano.

In merito all’infortunio alla caviglia dell’attaccante giallorosso, la società capitolina ha diramato un comunicato nel quale ne scongiurava la frattura. Gli esami ai quali è stato sottoposto Salah nella mattinata di lunedì 9 novembre hanno infatti rilevato “una lesione capsulo-legamentosa di grado secondo del compartimento articolare esterno di caviglia destra” che, in termini di prognosi significa un mese, un mese e mezzo al massimo di stop prima di tornare sui campi di calcio. L’attaccante della Roma rimarrà dunque fermo per un periodo compreso tra le 4 e le 6 settimane.

Dal canto suo, il centrocampista esterno biancoceleste Senad Lulic, in segno di riappacificazione tra i due club giunti alla polemica per l’ennesima volta e per l’ennesima questione, ha inviato un messaggio ufficiale di scuse a Salah tramite il suo profilo Facebook nel quale si legge: “Mi dispiace per il tuo infortunio Mohamed Salah, non era mia intenzione farti male. Spero di vederti presto in campo“.