Tutto fatto per il ritorno di Alessandro Del Piero (foto by InfoPhoto) in Italia. Niente ritorni di fiamma con la sua Juventus, sia chiaro, e tantomento niente voltafaccia: il capitano ad honorem, anche senza numero 10 virtuale, è sempre fedele alla sua Signora e la rimpatriata sarà parte del programma di preparazione estiva del Sydney FC, il club australiano nel quale milita dalla scorsa stagione, che effettuerà il ritiro a Jesolo, dove Alex trascorreva le vacanze estive quando era poco più che un embrione.

La notizia circolava da almeno un mese ed è diventata ufficiale ieri, al momento delle firme tra il Consorzio di Promozione Turistica e la Edge Srl, la società del fratello di Del Piero che si occupa della gestione della sua immagine. Venti giorni di ritiro, dal 2 al 22 agosto, presso lo stadio Armando Picchi e altre strutture di allenamento che verranno messe a disposizione degli aussies. Il tutto, ovviamente, è stato pensato attorno all’ex bianconero: i tifosi potranno vederlo all’opera in queste date sia durante gli allenamenti che in occasioni delle amichevoli che verranno programmate (una, già sicura, contro il Padova, squadra in cui Del Piero è cresciuto), nonché in alcuni degli eventi ad hoc studiati per favorire l’abbraccio della folla. Del Piero e il Sydney, con ogni probabilità, soggiorneranno all’Hotel Adlon. Il Comune ha investito 90mila degli oltre 250mila euro necessari per l’organizzazione dell’evento, ma si aspetta un indotto di tutto rispetto.