Bella sì, ma non da 10 e lode. Alessandro Del Piero commenta il gol su punizione di Paulo Dybala al Sassuolo.

Del Piero: “Niente di eccezionale”

“È una bella punizione ma non è eccezionale perché non va all’incrocio dei pali, non è angolatissima – ha commentato ‘Pinturicchio’ durante la trasmissione SkyCalcioShow -. È sufficiente però per fare gol perché lui imprime molta forza”. Gesto tecnico pregevole combinato al timore che la ‘Joya’ ormai suscita ai portieri avversari: “Consigli ha avuto quel timore riverenziale che sta crescendo negli avversari di Dybala per il modo in cui sta giocando. Oggi hai paura di affrontarlo, hai paura quando sta per battere una punizione perché non sai quello che vuole fare. Lui comunque l’ha calciata molto bene”. Altrettanto interessante il giudizio sul secondo gol dell’argentino: “Non so cosa gli sia venuto in mente, si vedono poche volte soluzioni del genere. Questa è la brillantezza e la genialità di riuscire a scegliere una giocata del genere nel momento giusto. È stato bravissimo a farlo con quella rapidità di pensiero, capendo che non poteva dribblare. Gli hanno concesso quei 50 centimetri e lui li ha puniti”.

Dybala: “Messi? Nessun paragone”

Nel post-gara lo stesso Dybala ha parlato a ‘Sky Sport’. Alcuni azzardano già un paragone con Messi. Ma l’asso bianconero, pur orgoglioso della tripletta realizzata, preferisce stare con i piedi per terra: “Nessun paragone. Io sono Dybala, non è che non mi piacciono i paragoni con Messi, ma ha vinto 5 Palloni d’Oro facendo cose che nessuno è riuscito. Io voglio fare le mie cose, se volete paragonate pure”. E rivela poi un curioso aneddoto: “Pinsoglio? Mi ha detto avrei fatto tripletta, ma me lo aveva detto anche mio fratello. Se mi piace Trybala come soprannome? Gioco a calcio, i titoli sono vostri”.