Il Napoli è in vetta alla serie A e Aurelio De Laurentiis ringrazia calorosamente Maurizio Sarri. Secondo il presidente azzurro, è l’allenatore il principale artefice del magic moment vissuto dai partenopei, reduci da 12 vittorie negli ultimi 13 incontri tra campionato ed Europa League (unico stop lo 0-0 contro il Genoa)

“Il primato è merito suo” le parole di De Laurentiis a Repubblica “All’inizio ha incontrato qualche difficoltà raccogliendo una sconfitta e due pareggi nelle prime tre partite, poi le cose sono iniziate a migliorare.I calciatori hanno assimilato gli schemi e tutto ha iniziato a filare per il verso giusto”.

Il presidente del Napoli vuole che quest’anno le soddisfazioni natalizie non arrivino dal botteghino per gli incassi di un cinepanettone, ma dal campo: “Abbiamo la possibilità di allungare da qui alla sosta rispetto alle inseguitrici”.

Mercato. Tanti i calciatori associati al club azzurro. Soriano fra questi, il centrocampista della Sampdoria sfuggito proprio nelle battute finali della sessione estiva.

De Laurentiis è perentoria e spiega che il Napoli non ha intenzione di fare mercato in entrata: “Non vogliamo modificare gli equilibri della squadra. Farlo significherebbe ricominciare daccapo, noi invece vogliamo andare spediti”.

Nel corso dell’intervista riportata dal quotidiano romano, il produttore cinematografica ricorda: “Ho preso il Napoli dal tribunale fallimentare, adesso siamo ai livelli di Real Madrid e Barcellona, ma, a differenza loro, rispettiamo il fair play finanziario”.

“Ora occupiamo il quindicesimo posto del ranking per club. Non abbiamo le possibilità di finanziarie di Real e Barça e di squadre che hanno la possibilità di ripianare le perdite attraverso gli investimenti di sceicchi ed oligarchi. Noi però rispettiamo i dettami dell’Uefa con un bilancio sano e ci ergiamo a fenomeno sociale del paese”.