Arrivano le prime conferme sulla prossima nomina di Gianni De Biasi a commissario tecnico della nazionale italiana di calcio. Un nome che prende sempre più quota, con il presidente della Figc Carlo Tavecchio che non ha ancora scelto il successore di Antonio Conte: “La Nazionale sarebbe un grande onore: chi non ambirebbe a diventare ct dell’Italia quattro volte campione del Mondo? – precisa De Biasi in un’intervista a Mediaset - ora sono concentrato sugli Europei con la mia Albania poi vedremo. Speriamo che non funzioni come in politica: i nomi spesi in anticipo poi vengono bruciati…”.

De Biasi ha ricevuto, al scorsa settimana, l’investitura anche di Walter Zenga; l’attesa, comunque, durerà ancora poco, visto che il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha già annunciato di voler annunciare il nome del nuovo ct prima di Euro 2016.

Il discorso, poi, si sposta sull’amico Claudio Ranieri, fresco trionfatore in Premier League con il suo Leicester: “E’ un amico, abbiamo giocato assieme a Palermo, ci sentiamo tutte le settimane e ho seguito la sua cavalcata come il primo dei tifosi – spiega De Biasi -. Vincere come ha fatto lui, nel campionato che è per me il ‘campionato per eccellenza’, è pura poesia. Un esempio di valori: umani, caratteriali, tecnici. Il bello del calcio. E ci può stare anche il paragone con la mia Albania, capace di qualificarsi agli Europei”.