Gli azzurri pareggiano 2 -2 a Copenaghen nella sfida contro la Danimarca valida per le qualificazioni al Mondiale 2014. Ottime prestazione di Osvaldo che segna e fornisce la palla del pareggio ad Aquilani. Difficile prova di Balzaretti che si fa sovrastare dal colosso Bendtner sulle due reti del danese. Ecco le pagelle degli azzurri:

BUFFON 6: Non perfetto sulla prima rete di Bendtner, salva, poi, il risultato su una battuta ravvicinata dello stesso attaccante. Incolpevole sulla seconda rete del danese.

DE SILVESTRI 5.5: Lascia troppo spazio a Krohn-Deli che effettua l’assist vincente sul primo gol di Bendtner. Si limita a difendere e fatica a contenere i forti avversari sulla sua corsia.

RANOCCHIA 5: Da un suo errore scaturisce la seconda rete danese. Commette qualche sbavatura e imprecisione di troppo in fase di impostazione.

CHIELLINI 6: Strettissima ed efficace la sua marcatura sull’ex compagno alla Juve Bendtner fino a quando non lo perde in occasione del primo gol dell’attaccante. Nel secondo tempo è colui che meno risente della generale confusione del reparto difensivo.

BALZARETTI 5: Sovrastato due volte dal gigante Bendtner  in occasione delle due reti del danese. Per il resto spinge poco e si limita alla fase difensiva. Ben altro giocatore rispetto a quello visto nella Roma in questo inizio stagione.

THIAGO MOTTA 6.5: Splendido il suo assist per Osvaldo in occasione del gol dell’azzurro. Nel ruolo di metodista offre una buona prestazione, non facendosi disorientare dal non facile secondo tempo italiano.

MONTOLIVO 6: Inizia la partita deliziandoci con due buoni assist per De Silvestri e Osvaldo. Fornisce qualità al centrocampo.

(GILARDINO n.g)

MARCHISIO 5.5: Un po’ bloccato, mancano i suoi soliti ottimi inserimenti, solo in un occasione riesce a concludere a rete da distanza ravvicinata, ma il suo tiro è troppo debole.

(AQUILANI 6.5: Si fa trovare pronto, entra con il piglio giusto e trova anche la deviazione vincente per il 2-2 che beffa i danesi.)

CANDREVA 6: Tanta corsa e abnegazione. Fondamentale il suo apporto in fase di non possesso, soprattutto nel momento di maggiore sofferenza dell’Italia. Propositivo anche se poco incisivo in fase offensiva.

DIAMANTI 5.5.: Fatica a tenere palla, spesso non riesce a resistere ai forti contatti fisici con gli avversari e si innervosisce. Tra le linee non riesce a dare il solito apporto di qualità con il suo magnifico sinistro.

(CERCI 6: Con pochissimo tempo a disposizione riesce a mettere apprensione alla retroguardia danese.)

OSVALDO 7: Un gol da manuale del calcio e l’assist ad Aquiliani. Non viene servito con continuità dai compagni, ma è bravo a trasformare in oro le occasioni che ha. Da unica punta combatte e lotta. In questa occasione non fa rimpiangere l’infortunato Balotelli.

PRANDELLI 6: La squadra entra con il giusto atteggiamento. Si difende e riparte bene, ma dopo la rete del vantaggio va in difficoltà fino a rischiare il tracollo.

Redazione Leonardo.it

A cura di Giovanni Battista Terenziani