Dopo le provocazioni che hanno accelerato la rottura con l’ambiente Juventus (il consiglio a Dybala di lasciare la casa bianconera per migliorarsi e la pubblicazione sui social delle scarpette indossate nel corso della finale di Champions League 2015 vinta proprio contro la Vecchia Signora), Dani Alves prova a lasciare bene.

“Ho lasciato tutto il lavoro ai miei agenti, che mi chiameranno quando la risoluzione del contratto sarà cosa fatta”, ha dichiarato l’esterno brasiliano in una intervista rilasciata al programma ‘Conversa com Bial’.

“Non so cosa stia accadendo di preciso, ma al contrario di quanto si sta dicendo in giro in questi giorni, qualora dovessi lasciare la Juventus lo farò senza problemi e rancori”.

Beppe Marotta, intanto, sembra già rassegnato a perderlo. “Siamo amareggiati per quanto ha dichiarato, ma se vuole andare via lavoreremo ad una risoluzione consensuale del contratto. In ogni caso, voglio pecificare che con lui non c’è stata nessuna rottura”.

La prossima destinazione di Dani Alves potrebbe essere il Manchester City del suo ex mentore Guardiola: “Lo apprezzo tantissimo”, le parole di elogio.

Alla Juventus non resta che guardasi attorno per trovare alternative valide. Una di queste potrebbe essere rappresentata da Darmian, che da Manchester (sponda United) potrebbe dunque fare il percorso inverso. I Red Devils valutano l’esterno 22 milioni. I bianconeri preferirebbero aprire ad un prestito con diritto di riscatto, mentre non si scartano le ipotesi de Sciglio e Cancelo.