Il futuro di Dani Alves sempre più lontano dalla Juventus. L’esterno brasiliano manda continui segnali d’insofferenza e alla fine potrebbe rescindere con il club bianconero per accasarsi al Manchester City di Pep Guardiola, già suo mentore al Barcellona.

Tutto è cominciato con alcune dichiarazioni ad una tv sudamericana, in cui ha parlato di Dybala, a cui ha consigliato apertamente di lasciare la Juventus: “E’ fortissimo, ma per migliorare ha biogno di andare in un altro club”.

Successivamente era arrivato il sibillino messaggio di Higuain: “Sono stato felice di essere un tuo compagno di squadra” ed infine la pubblicazione delle scarpette indossate il 6 giugno 2015, giorno della finale di Champions League di Berlino, vinta dal Barcellona proprio ai danni della Juventus.

Una esclation di segnali tutt’altro che graditi dalla tifoseria bianconera, ma che spingono in una direzione: Dani Alves via da Torino.

Oggi il brasiliano è esploso con una forte dichiarazione su Twitter, diretta a Premium sport: “Che sensazionalisti, la mia storia sarebbe una gaffe? Lasciatemi in pace, c****”. Vero è che il calciatore non sta facendo molto per essere lasciato in pace…

Nei giorni scorsi il calciatore aveva anche provveduto ad attivare una polemica con Maradona (“ha vinto un Mondiale con un gol di mano”), dichiarazione a cui ha risposta sia Dalma Maradona, figlia dell’ex Pibe de Oro, (“chieda ai brasiliani chi è Maradona”) che lo stesso Diego “Dani Alves è uno stupido e gioca in una zona del campo in ui non si gioca al calcio. Su 28 cross ne indovina 4″.

Intanto, la Juventus si guarda intorno per la sostituzione di Dani Alves: l’idea è Danilo del Real Madrid.