Juan Cuadrado al Chelsea: manca ancora l’ufficialità, ma si può affermare che la trattativa sia praticamente conclusa. I Blues avrebbero piegato definitivamente la resistenza (chissà quanto autentica) della Fiorentina, presentando un’offerta irrinunciabile: 25 milioni di sterline, ovvero 32 milioni di euro circa, più il prestito gratuito, e con ingaggio pagato dagli inglesi, di Mohamed Salah, esterno offensivo che piaceva tanto anche alla Roma. Una cifra vicina alla clausola rescissoria di 35 milioni posta sul contratto che legava Cuadrado alla Fiorentina, ma ritenuta (a ragione) più che sufficiente per avallare la cessione di un giocatore che aveva da tempo la testa lontana da Firenze.

Se José Mourinho avrà l’esterno che cercava, è tutto da vedere come reagirà Montella. La Fiorentina è in costante risalita in Serie A e si trova ad appena cinque punti da una Champions League che solo qualche settimana fa sembrava un miraggio. Ha anche ritrovato i gol di Mario Gomez e il cavallo di ritorno Alberto Gilardino garantirà sufficiente copertura per l’attacco viola, vero punto debole della squadra di Montella. Tuttavia, la partenza di Cuadrado lascia un vuoto che il solo Mohamed Salah difficilmente potrà colmare, almeno da subito. Servirebbe reinvestire parte di quei 32 milioni di euro per portare a Firenze una seconda punta di qualità, ma non sembra un’impresa semplice a pochi giorni dalla chiusura del mercato, fissata per le 23 del 2 febbraio. Certo, la tentazione Pato è sempre viva, benché in quanto a infortuni non sarebbe affatto un upgrade rispetto a Pepito Rossi.

Photo credit: InfoPhoto