Mentre giungono brutte notizie dal sito ufficiale del Parma F.C. circa il ricovero dell’A.D. del Parma Pietro Leonardi per un malore accusato in mattinata, laddove non si esclude una sintomatologia degli ultimi periodi legata al forte stress dovuto alle vicissitudini societarie, nell’attesa di referti medici attendibili, il presidente del Parma Ermir Kodra si è riunito insieme al CDA per tentare di risolvere l’ammanco finanziario e la questione stipendi sollevata qualche giorno fa da Antonio Cassano.

Intanto Cassano, insieme al suo legale, vittima della contestazione dei tifosi causata dalla sua esternazione, ha tenuto a precisare (giunta una smentita ad hoc della società) che non c’è stata alcuna messa in mora da parte sua ma solo una richiesta di chiarimenti in merito alla situazione del pagamento degli stipendi.

Tuttavia l’ennesima sconfitta subita dal Parma in campionato col Cesena ha gettato la società nella bufera e, stando al quotidiano La gazzetta di Parma, sembra che Donadoni (confermato in serata da Kodra) e alcuni giocatori (Cassano compreso) siano pronti ad andarsene dalla squadra rescindendo in tal modo il contratto che li vincola alla società a causa della crisi totale del Parma e, soprattutto, dei 5 mesi di stipendi arretrati.

(Foto by InfoPhoto)