Se le esternazioni del leghista Reguzzoni (“Boateng è una mammoletta”) e di Clarence Seedorf in merito alla vicenda Boateng vi erano sembrate singolari, aspettate di sentire la ricetta proposta a Radio Kiss Kiss da Idris Sanneh, popolare giornalista (o maschera popolare, non ricordo bene) che imperversava agli albori di “Quelli che…”:

E’ ora di finirla col razzismo. Abbiamo chiesto rispetto sia a Platini che all’Uefa. Lo Stato sta combattendo la mafia con grandi risultati ed è impossibile che non possa combattere questo problema. Questi deficienti che fischiano vanno eliminati non con i Daspo, ma come facevano con gli ebrei

Secondo Adolf Idris, insomma, la soluzione del problema-razzismo sarebbe la proprio la… “soluzione finale”, la Endlösung der Judenfrage tanto cara a quelle sagome di Himmler e Eichmann. No al razzismo, sì allo sterminio di massa, previa clausura coatta in Konzentrationslager.

In attesa di una smentita in stile-Silvio, o quantomeno delle rassicurazioni dello psichiatra che ha in cura Idris, una constatazione: siamo solo al 4 gennaio.