Alla fine è arrivata. Si sentiva nell’aria già da tempo, ma ora è ufficiale: la Roma è in crisi. Ieri sera, all’Olimpico, durante i quarti di finale di Coppa Italia, la Fiorentina ha battuto 2 a 0 una timidissima Roma grazie a una doppietta di Mario Gomez, che sembra essere tornato il bomber di una volta.

I primi minuti della gara hanno una buona intensità, e c’è discreto equilibrio fra le due formazioni: la Roma si fa pericolosa con il guerriero Nainggolan, i viola si portano spesso avanti con Diamanti, che a quanto pare non ha dimenticato come muoversi nel calcio vero. Poi però il ritmo si abbassa e il primo tempo finisce sullo 0 a 0, con poco spettacolo, sia da una parte che dall’altra.

Nel secondo tempo, però, l’ago della bilancia si sposta a favore della Fiorentina, che scende in campo con più “fame” rispetto agli avversari. I viola si rendono infatti subito pericolosi in un paio occasioni: Joaquin serve un assist sul mancino di Diamanti, che sbaglia di poco, e poi sulla testa di Gomez, e anche lui manda fuori di poco. Poi, al 20′, Pasqual sfrutta una sbavatura difensiva di Maicon e mette in area un pallone per Gomez, e il tedesco stavolta non sbaglia.

La reazione della Roma non arriva, e al 45′ c’è il raddoppio: Mati Fernandez lancia sulla fascia il tornante Pasqual che, a memoria, ributta il pallone in area dove trova Gomez che, dopo aver superato Astori, mette la sfera alle spalle di Skorupski.

Al termine della partita, i tifosi giallorossi contestano la squadra con un boato di fischi. La Fiorentina passa dunque il turno, e nella semifinale di marzo troverà la Juventus.

Fonte immagine: infophoto