Sarà semifinale-derby. Dopo il successo esterno della Lazio sull’Inter, pure la Roma conquista un posto tra le prime quattro di Coppa Italia. Non che sia stato facile però, tutt’altro: uno stoico Cesena sembra portare la gara ai supplementari e solo Totti su rigore qualifica i giallorossi.

PRIMO TEMPO

Spalletti schiera il capitano dal primo minuto e rinuncia a Dzeko, inserendo Perotti. Il 3-4-3 iniziale fatica a ingranare, tanto che a giocare meglio è il Cesena. Rischiato grosso al 9’, Agliardi incerto in uscita graziato dall’esterno di El Shaarawy che gli finisce addosso, due minuti dopo Allison concede a Rodriguez la chance in acrobazia ma Manolas – tornato titolare dopo l’esclusione contro la Samp – devia in angolo. Al 17’ Perotti, guaio muscolare al flessore destro, lascia posto a Dzeko, in un 4-2-3-1 con Totti dietro al bosniaco. L’uomo in più dei giallorossi è tuttavia Allison. Se Kone colpisce il palo esterno di destro, Rodriguez con un’incornata costringe l’estremo difensore agli straordinari.
Giusto annullare al 29’ il gol di El Shaarawy, in fuorigioco, prima dell’intervallo gli ospiti sfiorano ancora il vantaggio: Manolas fa sfilare il pallone, lasciando Rodriguez solo, ma Alisson devia incredibilmente in angolo.

SECONDO TEMPO

Lasciato inizialmente a riposo, Nainggolan entra e l’inerzia cambia. Al 15′ Dzeko rientra in area sul vertice e prova un sinistro a giro sul palo lungo che esce di poco. Rudiger e Totti imbeccano ancora il bosniaco, che non riesce però ad incidere. Il Cesena è alle strette e il gol giallorosso arriva al 23′: Nainggolan innesca El Shaarawy, cross al centro di prima e Dzeko mette dentro con Agliardi a quel punto fuori causa. Cinque minuti e il vantaggio sfuma: cross di Balzano, Alisson in uscita alta si scontra con Manolas lasciando lì il pallone, Garritano arriva e con il destro fa 1-1 a porta vuota. I giallorossi devono gettarsi in avanti e proprio ad un passo dai supplementari conquistano un rigore per intervento di Agliardi su Strootman. Sul dischetto il capitano, destro vincente, gol numero 100 per Spalletti e 323 per la Roma.

ROMA-CESENA 2-1 (primo tempo 0-0)
MARCATORI: 23′ Dzeko (R), 28′ Garritano (C), 47′ st Totti (R)
ROMA (3-4-3): Alisson; Rudiger, Manolas, Juan Jesus (1′ st Nainggolan); Bruno Peres, Strootman, Paredes, Mario Rui; Perotti (21′ pt Dzeko), Totti, El Shaarawy (37′ st Emerson). (Szczesny, Lobont, Fazio, Vermaelen, De Rossi, Gerson, Grenier). All. Spalletti.
CESENA (3-5-2): Agliardi; Perticone, Rigione, Ligi; Balzano, Kone’, Vitale, Laribi (12′ st Garritano), Renzetti; Ciano (28′ st Cocco), Alejandro Rodriguez (40′ st Panico). (Bardini, Pompei, Setola, Schiavone, Gasperi, Di Roberto). All. Camplone.
ARBITRO: Maresca di Napoli.
NOTE: serata mite, terreno in ottime condizioni. Spettatori: circa 26mila. Ammoniti: Laribi, Garritano, Manolas. Angoli: 3-8. Recupero: 2′ pt, 7′ st.