In serata allo Stadium si rinnova il duello tra Juventus e Inter nel derby d’Italia e, per l’occasione, nell’andata delle semifinali di Coppa Italia. Secondo atto dopo la prima sfida di stagione andata in scena al Meazza il 18 ottobre dello scorso anno durante l’ottava giornata di campionato e conclusasi a reti bianche. Il ritorno è previsto per il 2 marzo con le due big d’Italia che poi torneranno a sfidarsi il 28 dello stesso mese allo Stadium. Una semifinale quella di Tim Cup a ruoli un po’ ribaltati poiché, al contrario d’inizio stagione, ora è l’Inter a vivere un momento critico visto che non riesce più a vincere mostrando e dimostrando evidenti problemi di gioco, soprattutto in fase realizzativa.

La presente semifinale richiede forze fresche per i bianconeri e il big match di domenica sera contro la Roma ha certamente affaticato parte dell’organico, ragion per cui Allegri si trova a dover obbligatoriamente fare turnover, anche nella prospettiva degli imminenti impegni in Europa. Buffon ad es., come con la Lazio, lascerà il posto a Neto. In difesa potrebbe riposare Bonucci, uno dei giocatori fino ad ora con più minuti nelle gambe dell’organico bianconero. Pronti Barzagli, Rugani e Chiellini dunque, mentre a centrocampo agiranno Hernanes, Pogba e Sturaro affiancati da Lichtsteiner e Alex Sandro. Visto il turno di squalifica da scontare da parte di Zaza, il tandem offensivo potrà essere formato da Morata e Mandzukic con Dybala pronto a subentrare.

Un po’ meno turnover per Mancini che vorrebbe centrare un titolo come la Coppa Italia, il quale consentirebbe anche un ingresso sicuro in Europa. Tra i pali ci sarà ancora Handanovic e davanti a lui la coppia di centrali sudamericani Miranda e Murillo con D’Ambrosio e Nagatomo sulle corsie esterne. In mediana ci saranno Medel e Kondogbia coadiuvati da Brozovic perché oltre ai muscoli a centrocampo serve anche cervello. Davanti agirà un tridente presumibilmente formato da Biabiany, Icardi (l’anti-Juve per antonomasia) e Ljajic, con Jovetic che parte dalla panchina.

Juventus (3-5-2): Neto; Barzagli, Rugani, Chiellini; Lichtsteiner, Sturaro, Hernanes, Pogba, Alex Sandro; Mandzukic, Morata. All. Allegri.

Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Brozovic, Medel, Kondogbia; Biabiany, Icardi, Ljajic. All. Mancini.