L’impresa della Juventus, finalista di Champions League, ha spiazzato tutti. Lega Calcio compresa, che mai si sarebbe aspettata una squadra italiana in finale a Berlino.

Non per niente, la finale di coppa Italia era stata fissata per il 7 giugno, giorno successivo all’atto conclusivo della corsa per la coppa dalle grandi orecchie.

Barcellona-Juventus ha finito per spostare Juventus-Lazio a mercoledì 20 maggio, unica data buona per la disputa della partita che vale la coccarda tricolore (e per la squadra di Allegri un nuovo tassello verso la conquista di un clamoroso triplete).

7 giorni più tardi, infatti, ci sarà la finale di Europa League a Varsavia 8per la quale, fra l’altro sono in corsa altre due italiane, Napoli e Fiorentina).

Impossibile utilizzare anche la data del 3 giugno, troppo a ridosso della finalissima di Champions League. Sarà dunque 20 maggio, con le conseguenze del caso.

Cambia poco per la Juventus, che nulla ha da chiedere al campionato, già abbondantemente vinto. Scombussolato, e tanto, invece, il finale di stagione della Lazio, impegnata nella conquista al secondo posto.

La data del 20 maggio, infatti, cade a metà strada tra la trasferta di Genova con la Sampdoria (sabato alle 20.45) ed il derby con la Roma di domenica 24 maggio (a due giornate dalla fine sfida importantissima per la corsa al secondo posto. Sette giorni più tardi la squadra di Stefano Pioli sarà di scena al San Paolo di Napoli, una gara che potrebbe vedere la compagine allenata da Rafa Benitez ancora in corsa per la piazza d’onore.

Più liberi di concentrasi sulla gara sono gli uomini di Massimiliano Allegri, che affronteranno, prima l’Inter (36esima giornata) e poi il Napoli (37esima) sfide affascinanti, ma poco significative dal punto di vista della classifica (almeno per quanto concerne i bianconeri, perché Mancini vuole un posto per l’Europa League, Benitez un pass Champions).

SPOSTAMENTO DERBY
Il derby è attualmente in calendario domenica 24 maggio alle ore 15. I biancocelesti hanno chiesto lo spostamento e a questo punto le soluzioni possibili sono 3.

Giocare alle 18 o alle 20.45 di domenica 24 maggio, giocare lunedì alle 18, oppure giocarlo martedì (ultima soluzione preferita dal club biancoceleste.

C’è però da convincere la Roma (che vuole giocare di domenica) e tutti gli altri club di serie A, compreso il Napoli, attualmente quarto e diretto interessato alla corsa per il secondo posto.

Un problema che potrebbe essere aggirato solo attraverso una ordinanza del Prefetto, che per motivi di ordine pubblico potrebbe scegliere di spostare il derby, senza possibilità di veto per la Lega. Ma il Prefetto è ilprimo interessato a far sì che il derby di Roma si giochi in un giorno festivo. Insomma, un bel rebus.