Fognini e Bolelli fanno il loro dovere e, nonostante chiamate arbitrali imbarazzanti pro-Kazakistan, battono la coppia di casa e portano all’Italia l’importantissimo punto del 2-1 nella sfida valida per il primo turno del World Group 2015 della Coppa Davis, in corso sul veloce del National Tennis Centre di Astana.

PROGRAMMA

Oggi si disputano gli ultimi due singolari: già in corso il primo, con Mikhail Kukushkin che affronta Andreas Seppi (uno pari il bilancio dei precedenti); a seguire Andrey Golubev contro Bolelli (sfida inedita). Agli azzurri basta un punto per approdare al turno successivo.

LA PRIME DUE GIORNATE

Venerdì nel singolare d’apertura Simone Bolelli ha ceduto per 7-6(6), 6-1, 6-2, dopo due ore e 21 minuti di gioco, a Mikhail Kukushkin, contro il quale aveva sempre vinto nei tre precedenti confronti diretti. Ha rimesso le cose a posto Andreas Seppi che nel secondo incontro ha sconfitto per 6-3, 6-3, 6-7(5), 6-2, in due ore e 34 minuti di partita, Andrey Golubev. Sabato nel doppio, appunto, Simone Bolelli e Fabio Fognini si sono imposti per 7-6(4), 6-3, 6-7(13), 6-4 su Andrey Golubev ed Aleksandr Nedovyesov in un match epico per il tie-break del terzo set e perché ci ha riportato con la memoria alle ‘battaglie’ del passato in Davis contro avversari, pubblico e arbitri.

LE SQUADRE

Per la sfida di Astana il capitano della squadra azzurra Corrado Barazzutti ha convocato Fabio Fognini (n. 22 Atp), Andreas Seppi (n. 35 Atp), Simone Bolelli (n. 49 Atp) e Paolo Lorenzi (n. 79 Atp). Come quinto giocatore è stato aggregato anche Luca Vanni (n. 113 Atp).
Dias Doskarayev, capitano del team kazako, ha invece scelto di affidarsi a Mikhail Kukushkin (n. 58 Atp), Andrey Golubev (n. 91 Atp), Aleksandr Nedovyesov (n. 130 Atp) e Dmitry Popko (n. 610 Atp). E’ il primo confronto tra le due nazionali.