Gasato dall’impresa della ‘sua’ Pennetta. Ma questa volta bravo di suo. Fabio Fognini non delude e regala all’Italia il punto decisivo nella sfida di Coppa Davis contro la Russia valida come spareggio per la permanenza nel World Group 2016 in corso sul veloce indoor della Bajkal Arena di Irkutsk, in Siberia.

DECISIVO

Nella terza giornata il 28enne ligure di Arma di Taggia si è aggiudicato per 7-6(3), 6-3, 7-6(5), in due ore e 32 minuti di partita, il primo singolare contro Teymuraz Gabashvili conquistando il punto del 3-1, quello decisivo. Nell’ultimo singolare Paolo Lorenzi ha arrotondato il punteggio superando per 6-4, 7-6(3), in un’ora e 31 minuti, Konstantin Kravchuki. Sabato Bolelli e Fognini avevano battuto per 7-5, 2-6, 7-6(5), 7-6(2), dopo 3 ore e 18 minuti di partita Evgeny Donskoy e Konstantin Kravchuk mentre venerdì la prima giornata si era chiusa in parità: dopo la sconfitta di Bolelli, che aveva ceduto per 76(2) 61 63, in due ore e 23 minuti di partita a Gabashvili, era arrivato il pareggio azzurro grazie a Fognini, che aveva sconfitto per 76(8) 62 62, in un’ora e 51 minuti di gioco, il giovanissimo Andrey Rublev.