Il primo turno di Coppa Davis non smette di regalare emozioni. L’Argentina agguanta l’Italia e raggiunge il pareggio con la vittoria di Berlocq su Paolo Lorenzi, al termine di un match infinito. Alla fine la gara si è risolta al quinto set, terminato sul punteggio di 6-4, 4-6, 1-6, 6-3, 3-6. Ora sarà decisivo il match tra Fogni e Pella.

L’incontro è stato caratterizzato da una doppia sospensione per pioggia: Berlocq-Lorenzi è durato quattro ore nette, ma ben sette se si considerano le interruzioni.

Fognini ha tenuto bene il campo, ma alla fine ha dovuto cedere, soprattutto, al fattore campo, con il pubblico che ha letteralmente spinto alla vittoria l’idolo di casa.

“C’era uno striscione che mi definiva gladiatore, ed alla fine in campo è andata davvero così” ha dichiarato Berlocq “Sono felice perché siamo riusciti a recuperare da una situazione complicata. Ora sul 2-2 può succedere di tutto, speriamo che Pella faccia il resto”.

Oggi si affrontano Fognini (numero 48 del mondo) e Pella (84). Oltre al genovese, Barazzutti ha convocato Paolo Lorenzi (n. 43 Atp), Fabio Fognini (n. 48 Atp), Andreas Seppi (n. 68 Atp) e Simone Bolelli (n. 661 Atp). Orsanic ha dovuto rinunciare ai due big Del Potro e Delbonis e si è dovuto affidare alle seconde linee composte da Diego Schwartzman (n. 53 Atp), Carlo Berlocq (n. 81 Atp), Guido Pella (n. 84 Atp) e Leonardo Mayer (n. 147 Atp).