La stagione del tennis è tutt’altro che finita dopo gli US Open. Saranno Croazia e Argentina le protagoniste della finale 2016 della Coppa Davis, in programma dal 25 al 27 novembre (si giocherà in Croazia). Sarà il quarto confronto tra i due Paesi, con i sudamericani che nelle tre precedenti sfide (tutte in occasione dei quarti del World Group) hanno sempre vinto: nel 2012 e nel 2002 a Buenos Aires, nel 2006 a Zagabria. Per la Croazia si tratta della seconda finale: nel 2005 vinsero il titolo battendo la Slovacchia. L’Argentina giocherà invece la sua quinta finale, ancora a caccia de primo trofeo.

RIMONTA

E’ fallita sul più bello, infatti, la clamorosa rimonta della Gran Bretagna nella sfida contro l’Argentina andata in scena sul veloce dell’Emirates Arena di Glasgow, in Scozia. Sotto 2-0 dopo la prima giornata – per merito di uno stratosferico Juan Martin Del Potro, che nel primo singolare aveva sconfitto per 64 57 67(5) 63 64, dopo oltre cinque ore di battaglia, Andy Murray, prendendosi la rivincita per la finale persa ai Giochi Olimpici di Rio, e del mancino Guido Pella, che aveva superato per 67(5) 64 63 62, in poco più di due ore e mezza di gioco, Kyle Edmund, reduce dagli ottavi agli Us Open – sabato i Murray brothers, Andy e Jamie, avevano dimezzato lo svantaggio imponendosi in quattro set su Del Potro e Leonardo Mayer con il punteggio di 61 36 64 64, in due ore e 55 minuti. Oggi un Andy Murray più forte del dolore (alla coscia destra) ha rimesso tutto in discussione battendo per 63 62 63 Pella, ma nel singolare decisivo Daniel Evans, in campo al posto di Edmud, ha ceduto per 46 63 62 64 ad uno straordinario Leonardo Mayer, chiamato a sostituire Del Potro, troppo stanco dopo l’impegno in singolare e doppio. Risultato: Argentina in finale per la quinta volta nella sua storia, e Gran Bretagna a leccarsi le ferite.

CROAZIA

Più agevole, invece, il successo della la Croazia: alla Kresimir Cosic Hall di Zadar, infatti, Marin Cilic ha sconfitto per 63 62 75 Richard Gasquet regalando il terzo punto ai padroni di casa nella sfida contro la Francia. Sabato il doppio – ancora Cilic ed uno scatenato Ivan Dodig hanno sconfitto per 76(6) 57 76(6) 63, in tre ore e 47 minuti, due specialisti di vertice come Herbert/Mahut – aveva sancito il sorpasso della Croazia sui “Bleu”, che nella prima giornata si erano portati in vantaggio grazie al successo di Gasquet in tre set sull”eroe di Portland” Borna Coric, per poi essere ripresi dal numero uno Cilic, che aveva sconfitto in quattro set Lucas Pouille.

SEMIFINALI WORLD GROUP

GRAN BRETAGNA – Argentina 2-3

Del Potro (ARG) b. A. Murray (GBR) 64 57 67(5) 63 64
Pella (ARG) b. Edmund (GBR) 67(6) 64 63 62
sabato
A.Murray/J.Murray (GBR) b. Del Potro/L.Mayer (ARG) 61 36 64 64
domenica
A.Murray (GBR) b. Pella (ARG) 63 62 63
L. Mayer (ARG) b. Evans (GBR) 46 63 62 64

CROAZIA – Francia 3-2

venerdì
Gasquet (FRA) b. Coric ((CRO) 62 76(5) 61
Cilic (CRO) b. Pouille (FRA) 61 76(4) 26 62
sabato
Cilic/Dodig (CRO) b. Herbert/Mahut (FRA) 76(6) 57 76(6) 63
domenica
Cilic (CRO) b. Gasquet (FRA) 63 62 75
Pouille (FRA) b. Draganja (CRO) 64 64