Non è ancora finita, perché mancano due singolari, ma ora è dura, dopo il punto dell’1-0 portato venerdì da Fabio Fognini.

Andy Murray, un fuoriclasse al servizio di Sua Maestà, ha portato la Gran Bretagna a un doppio match point. Bissando il successo in singolare della tarda mattinata con una vittoria in doppio per 6-3, 6-2, 3-6, 7-5, allo scozzese più britannico del mondo e ai suoi compagni di squadra basterà uno dei due punti in palio nella domenica decisiva per guadagnare l’accesso alle semifinali di Coppa Davis.
Al di là di tutto, è stato un sabato decisamente amaro per i colori azzurri, iniziato con la sconfitta di Andreas Seppi e proseguito con il ko non prevista di Fabio Fognini e Simone Bolelli in un doppio di importanza capitale.

IL DOPPIO – Le due coppie scese in campo sono state quelle più prevedibili. Purtroppo, però, i primi due set non sono all’altezza della fama che Fognini e Bolelli si sono guadagnati a suon di vittorie pesanti. Di fatto, a Murray e Fleming basta un break nell’ottavo gioco del match per conquistare, di riflesso, primo e anche secondo set. La partita, forse, Fabio e Simone la perdono proprio lasciando scappare troppo facilmente il secondo parziale. La reazione nel terzo è positiva, ma tardiva: è Bolelli a trascinare compagno e pubblico dentro la partita, fino a quel momento disputata in un clima irreale e favorevole ai britannici. Un break a 15 sul servizio di Fleming, sul 2-1 del terzo, lancia un tentativo di rimonta che avanza a gonfie vele, sospinto dal vento che ci ha protetti dalla pioggia, fino al 3-1 in nostro favore nel quarto set. Purtroppo però Bolelli si inceppa una prima volta: con un doppio fallo offre la palla del controbreak, convertita dai britannici. Raggiunti sul 3 pari, gli azzurri trovano la forza nervosa per allungare di nuovo fino al 5-3, con un altro break sul servizio di Fleming: purtroppo, sarà l’ultimo game conquistato dall’Italia in questo sabato per noi decisamente avaro di soddisfazioni.

IL SECONDO SINGOLARE – In Davis, Andy Murray non si batte. E’ questo che racconta la statistica dei suoi trascorsi in nazionale, in cui ha conquistato 19 match di singolare consecutivi su 20 totali, dopo aver perso il primo nel lontano 2005. Nuova conferma è arrivata contro Andreas Seppi, sconfitto per 6-4, 7-5, 6-3 nel secondo incontro di questa sfida tra Italia e Gran Bretagna, valida per i quarti di finale di Coppa Davis. Dopo una nottata di pioggia e attesa, il britannico è riuscito a vincere i primi due giochi dal rientro in campo, conquistando il secondo set e di fatto la partita.
Il rammarico per il secondo set, smarrito venerdì ancor più che sabato, però rimane. Anche se i numeri definiscono Murray imbattibile l’impressione, vedendolo giocare contro un Seppi tonico e centrato nel tardo pomeriggio di venerdì, è stata diversa. E chissà come sarebbe potuta finire questa sfida se Andreas fosse riuscito a concretizzare un vantaggio di 4-2 (con palle del 5-2) o, soprattutto, i quattro set point non sfruttati sul 5-4, poco prima dell’interruzione per oscurità, su servizio Murray…

PROGRAMMA e RISULTATI

ITALIA – GRAN BRETAGNA 1-2
Tutti gli incontri saranno trasmessi integralmente, in diretta e in HD su SuperTennis TV (canale 64 del Digitale Terrestre e 224 della piattaforma Sky)

venerdì
Fabio Fognini (ITA) b. James Ward (GBR) 6-4, 2-6, 6-4, 6-1.
Andy Murray (GBR) b. Andreas Seppi (ITA) 6-4, 7-5, 6-3

sabato
Colin Fleming/Andy Murray (GBR) b. Simone Bolelli/Fabio Fognini (ITA) 6-3, 6-2, 3-6, 7-5.

domenica
dalle 11.30:
Fabio Fognini (ITA) c. Andy Murray (GBR)
a seguire
Andreas Seppi (ITA) c. James Ward (GBR).