L’Egitto di Mohamed Salah si qualifica per la finale della Coppa d’Africa 2017 dopo aver battuto, i rigori, il Burkina Faso. La nazionale del commissario tecnico Hector Cuper, già allenatore di Inter e Parma tra le altre, spedisce a casa la sorpresa di questa manifestazione ma con estrema difficoltà.

Coppa d’Africa 2017, Egitto in finale

L’eroe di giornata è stato il 44enne portiere egiziano El Hadary, che ha respinto i tiri dagli undici metri dell’altro portiere Koffi e di B. Traoré. Salah e compagni tornano in finale dopo l’ultima volta, maturata nel 2010, e andranno a caccia dell’ottavo titolo. La nazionale del Burkina Faso, guidata in panchina dal portoghese Duarte, ha solo accarezzato il sogno di replicare il traguardo di quattro anni fa. La storia, però, ora torna a favore di Hector Cuper, che dovrà cercare di togliersi di dosso l’etichetta di eterno secondo.

Domenica tutti a Libreville

La finale si disputerà domenica sera a Libreville, capitale del Gabon che ospita la manifestazione, contro la vincente di Ghana-Camerun in programma questa sera. Chi perderà sfiderà il Burkina Faso per il terzo posto sabato a Port Gentil. Grande protagonista El Hadary, chiamato in causa tre volte tra il 55’ e il 65’. Al 66’ il vantaggio egiziano con Salah, poi un errore di Hegazi consente a Bancé di ristabilire l’equilibrio sette minuti più tardi. Non succede più nulla fino ai rigori, quando il veterano El Hadary, alla settima coppa d’Africa, spedisce l’Egitto in finale.