Mentre la Coppa d’Africa 2017 è prossima ad andare in scena, la Serie A dovrà fare i conti con parecchie defezioni. Riepiloghiamo su quali giocatori i nostri tecnici non potranno fare affidamento nei prossimi impegni.

SALAH E NON SOLO

Assenze che potrebbe essere pagate caro dalla Juventus. Benatia (Marocco), Lemina (Gabon) ed Asamoah (Ghana), in odore di convocazione, salterebbero i delicati impegni contro Fiorentina, Lazio e Inter. Non dorme sonni tranquilli neppure la Roma, dato che Salah rappresenterà certamente l’Egitto. Rimarranno invece arruolabili Nura (Nigeria) e Seck (Senegal). Il Napoli perderà tre elementi: Koulibaly (Senegal), El Khaddouri (Marocco) e Ghoulam (Algeria). Diawara rimarrà a disposizione di Maurizio Sarri, non essendo riuscita a qualificarsi la Guinea.

MILANESI

Sicuramente convocato dal Senegal, Keita sarà l’unico partente per la Lazio. L’Angola di Bastos non ce l’ha fatta a staccare il pass. Gnoukuri l’unico possibile forfait dell’Inter, pur non essendo titolare della Costa D’Avorio. Senza africani in rosa il Milan, Babacar costituisce l’unico a rischio della Fiorentina, ma dovrebbe però essere lasciato a casa. Il Genoa non potrà contare su Gakpé (Togo), mentre sono ridotte all’osso le chance delle convocazioni di Cofie (Ghana) e Cissokho (Senegal). Nigeria esclusa dalla rassegna continentale, Obi contribuirà alle sorti del Torino, che tuttavia perderà Acquah (Ghana).

KESSIE’

Wague (Mali) e Badu (Ghana) i due convocati dell’Udinese, Duncan (Ghana) del Sassuolo. Amuzie (Nigeria) potrà concentrarsi sulla Sampdoria. Meno fortunata l’Atalanta che, se difficilmente vedrà andarsene Dramé (Senegal), perderà con ogni probabilità Kessié. Tanto positivo l’impatto con la Serie A del centrocampista ivoriano che difficilmente il c.t. Michel Dussuyer si priverà del suo talento. Confermata l’assenza di Taider (Algeria) e Mbaye (Senegal), Donadoni avrà nel suo Bologna su Sadiq (Nigeria) e probabilmente anche su Donsah, che salvo clamorose sorprese non verrà convocato dal Ghana. Per l’Empoli infine dubbi sulla chiamata di Dioussé (Senegal).