L’albiceleste risponde al Brasile, la squadra Argentina vince 5-0 grazie ad una prestazione incredibile di Leo Messi. Il talento del Barcellona, il giocatore più forte, e più premiato, della terra, è rientrato tra i disponibili del Tata Martino che non ha aspettato molto per poi metterlo sul terreno di gioco. Messi risponde a Coutinho che qualche giorno fa aveva realizzato una tripletta nel 7-1 complessivo dei verdeoro contro Haiti. Unico rammarico per la nazionale Argentina è lo stop di Di Maria.

5-0 al Panama, tre gol di Leo Messi in mezz’ora tra cui uno su calcio di punizione. Le altre reti sono state messe a segno da Otamendi, difensore centrale del Manchester City, ed Aguero, entrato al posto di uno spento Higuain. Il Panama, dal canto suo, rimane per più di un’ora in dieci per l’espulsione di Miller ed è da quel momento che l’Argentina prende il largo. Il Soldier Field di Chicago, in Illinois, era tutto esaurito, solo posti in piedi, per vedere all’opera il fuoriclasse argentino. La Pulce, in mezz’ora, ha incantato il pubblico statunitense che, probabilmente,non lo aveva mai visto dal vivo.

La Copa America sta iniziando a delinearsi e dopo l’eliminazione ai gironi dell’Uruguay, orfana di Luis Suarez, le grandi favorite alla vittoria finale rimangono il Brasile, l’Argentina, Colombia e Cile. Proprio la Roja sudamericana ha vinto, questa notte, in extremis contro la Bolivia. La nazionale campione in carica della Copa America ha vinto al 98′ minuto grazie ad un calcio di rigore, per la verità molto dubbio, realizzato dal solito Arturo Vidal, ex giocatore della Juventus e attualmente in forza al Bayern Monaco.

Lo show di Messi e compagni però si colora di un grigio amaro, tra tristezza e delusione per lo stop, l’ennesimo in una competizione per nazioni di Angel Di Maria. L’esterno offensivo del Paris Saint Germain ha avvertito una fitta alla gamba intorno al 40′ del primo tempo, a pochi minuto dall’intervallo. Non è chiaro, ancora, la motivazione di tale doloro ma potrebbe essere uno stiramento vista la lucidità con cui Di Maria si è fermato e ha chiesto il cambio. Per l’ex giocatore di Real Madrid e Manchester United sarebbe l’ennesimo stop dopo il Mondiale 2014 e la Copa America dello scorso anno. Di Maria è parecchio sfortunato con la maglia dell’albiceleste.

Questa notte toccherà agli Stati Uniti scene in campo contro il Paraguay e alla Colombia contro la Costa Rica mentre l’Argentina sarà impegnata il prossimo 15 giugno contro la Bolivia.