Il Cile ha battuto 4-2 Panama nella sua ultima gara del girone C della Copa América Centenario non offendo, però, una grande prestazione. I cileni, nei quarti di finale, affronteranno ora il Messico sabato a Santa Clara, in California; una sfida complessa, visto che la Tricolor è stata capace di uscire indenne dalle sfide contro le blasonate Brasile e Uruguay.

Il 4-2 contro Panama, Nazionale terza alla Gold Cup 2015, non è stato entusiasmante: la Roja ha offerto un gioco stentato e viste anche le sue precedenti uscite, i campioni in carica non sembrano essere proprio al top della loro condizione. A parte Alexis Sanchez, autore di una doppietta e sicuramente il più in palla dei suoi; gli altri due gol portano la firma dell’ex Napoli Eduardo Vargas.

Ma al Lincoln Financial Field, costruzione da 70 mila posti casa dei Philadelphia Eagles del football americano, ad andare in vantaggio è Panama: clamoroso errore di Jara in disimpegno al 5′, Camargo tira dal limite e supera Bravo ingannato dal rimbalzo. Lo stadio è pieno per metà, causa anche i costi decisamente proibitivi dei biglietti (oltre 400 dollari per le poltrone migliori), il Cile raddrizza subito la situazione dopo 10’: scambio Sanchez-Vidal-Sanchez, Vargas insacca su una ribattuta. Al 43′ il 2-1, su incornata sempre dell’ex Napoli Vargas.

La ripresa si apre con la rete di Sanchez (50’), prima del ritorno di Panama che accorcia con Arroyo di testa. Il 4-2 finale arriva all’89’, ancora con Sanchez.