Antonio Conte non solleverà la Champions League, ma può sollevare il tapiro d’oro che la trasmissione Striscia la Notizia gli ha attribuito questa sera per la sconfitta subita nella partita contro il Galatasaray che ha determinato l’uscita della Juventus dalla massima competizione europea. Nella puntata andata in onda su Canale 5, l’inviato Valerio Staffelli ha consegnato al tecnico bianconero il suo primo tapiro d’oro precisando che ora alla Juve rimane da giocare la Coppa del nonno. Con simpatia l’allenatore ha ricevuto questo omaggio, dichiarandosene orgoglioso. Ha precisato che a Istanbul purtroppo è successo quello che non doveva accadere. Tuttavia bisogna guardare avanti e fare tesoro di questa esperienza. Non ci si doveva ridurre all’ultima giornata per qualificarsi in Champions. Conte non raccoglie la provocazione di Staffelli relativa al campo rovinato nella parte bianconera (leggi qui) e ribadisce che bisogna guardare avanti e cercare di fare meglio in futuro. Conferma che ‘i ragazzi hanno dato tutto quello che avevano, in base anche alle condizioni del campo, che  è stata una lotta, in mezzo al fango, loro sono stati più fortunati, hanno trovato questo gol, ma ripeto, purtroppo la qualificazione ce la siamo giocata prima, col pareggio in casa contro i turchi’.

Questo ‘show’ ha permesso di conoscere anche un altro aspetto del carattere di Conte. Si è sempre abituati a vederlo serio e concentrato in panchina o in allenamento oppure esultante dopo un gol della sua squadra, ma è davvero raro poterlo vedere scherzare e divertirsi. L’allenatore della Juventus è stato al gioco dimostrando di sapere accettare l’ironia e gli sfottò.

La Juventus potrà ora giocarsi le sue carte in Europa League