A meno di clamorosi ripensamenti niente da fare. Si deve attendere ancora. Il famigerato, chiacchierato e decantato incontro tra Antonio Conte e Andrea Agnelli che tutti si aspettavano oggi non c’è ancora stato. Davanti alla sede della Vecchia Signora in Corso Galileo Ferraris numerosi cronisti e curiosi erano da tempo in attesa del tecnico salentino che però non è arrivato. Il dubbio si è paventato quando il condottiero al termine dell’allenamento a Vinovo si non si è diretto in sede. In ogni caso i vertici del club campione d’Italia vorrebbero sciogliere il dubbio al più presto anche per programmare al meglio il calciomercato.

La situazione diventa sempre più complessa. Sul tavolo dell’allenatore potrebbe essere arrivata un’offerta particolarmente allettante dal ricco Monaco adesso guidato da Claudio Ranieri. Si parla di un contratto con cifre elevatissime. Vedremo.

Intanto domani il tecnico non parlerà nella classica conferenza stampa che precede le sfide di campionato. Conte ha deciso di lasciare il palcoscenico ai suoi collaboratori. Nessuna novità visto che anche nelle passate stagioni aveva voluto ringraziare e offrire un meritato riconoscimento a chi l’ha aiutato a conquistare i successi stagionali. Niente di straordinario quindi, almeno all’apparenza. Certo che in un periodo come questo tale silenzio contribuisce a diffondere un clima di incertezza e preoccupazione.

E’ destinata a proseguire, dunque, l’ansia dei tifosi. La querelle che si sta già trasformando in una vera e propria telenovela pare non finire mai. Sale la tensione.

Intanto in Cile impazza qualche polemica su Vidal che sarebbe stato operato in ritardo. Il giocatore avrebbe dovuto sottoporsi prima all’intervento chirurgico invece è sceso in campo menomato nella semifinale di ritorno di Europa League contro il Benfica. Ora il Guerriero dovrebbe riuscire nel recupero per il Mondiale, ma avrebbe potuto disporre di maggiore tempo.

LEGGI ANCHE

Inter ritiro Zanetti: stadio pieno per l’ultima a San Siro del capitano