Questa mattina il Presidente della Juventus, Andrea Agnelli, e il capitano bianconero, Gianluigi Buffon, sono stati ospiti del Wired Next Fest a Milano dove hanno rilasciato interessanti dichiarazioni relative alla Vecchia Signora. Il primo si è lasciato sfuggire un’affermazione abbastanza sibillina che potrebbe anche essere interpretata come un messaggio per Antonio Contequi  tutti sono utili e nessuno indispensabile, io per primo non sono indispensabile alla Juventus perché ha una storia più grande di ogni singolo individuo’. In ogni caso il rapporto tra la dirigenza e il tecnico pare assolutamente sereno. Gli abbracci e le strette di mano avvenute tra loro, ieri a Vinovo, ne sono la dimostrazione. Anche il portiere ha rilasciato dichiarazioni per nulla banali. Dopo una prima titubanza, alla domanda se scambierebbe gli ultimi tre scudetti con una Champions, pare accettare. Ciò a dimostrazione della grande voglia di far bene in Europa dei Campioni d’Italia. Bisogna comunque rimarcare come Gigi abbia affermato che i recenti successi bianconeri sono assolutamente esaltanti e frutto di uno straordinario lavoro ‘i tre scudetti sono frutti del lavoro quotidiano, la Champions può essere la botta di culo della mesata’.

Questa mattina, intanto, Alex Del Piero ha partecipato, a Torino, alla mostra del fotografo Steve Mc Curry presso l’ApdLog ed è stato totalmente sommerso dai fans. Da quando si è sparsa la voce dell’arrivo dell’ex numero 10, la gente è accorsa in via Godetti, luogo dell’evento. Già parecchio tempo prima dell’arrivo del campione la folla era abbondante. Tutti vogliono salutare Alex. Tutti amano Alex. Quando giunge Pinturicchio l’esaltazione è totale. Da ‘bentornato Capitano’ ad altri attestati di stima, i presenti cercano in ogni modo di manifestare il loro affetto più sentito.

Nell’occasione Del Piero sgombra il campo sulla sua possibile presenza allo Stadiumd domenica  prossima per la festa scudetto dei bianconeri ’domenica pomeriggio non sarò a Torino, fortunatamente ho molti impegni’ e prosegue ‘approfitto del mio ritorno in italia per fare molte cose. Quindi levo ogni dubbio: per eventuali inviti e non inviti, così siamo tranquilli. Ci tengo a fare i complimenti alla Juve per il terzo scudetto, qualcosa di incredibile. E trovo comprensibile la delusione per l’Europa League’.

Ora Alex dovrà decidere cosa fare nel suo futuro. Dopo l’addio al Sydney F.C. e all’Australia, per lui l’ipotesi più calda è l’Mls. Si parla di Toronto o Montreal. Il campione potrebbe però optare anche per un avvenire in Giappone o persino in Cina nel Guangzhou Evergrande allenato da Lippi. Ecco le sue dichiarazioni al rguardo ‘si è parlato tanto del mio possibile futuro in America, anche perché di ritorno dall’Australia ho fatto tappa a Los Angeles. Non so ancora se gli Usa faranno parte del mio futuro o se sceglierò un altro Paese, ma sono certo di avere ancora voglia di continuare a giocare a calcio e sono sicuro di poter ancora dare qualcosa di importante, con i presupposti giusti. Ho diverse strade da valutare, mi auguro di trovare un progetto esaltante come l’Australia’. Riguardo all’ipotesi cinese ‘potrebbe essere un’ipotesi particolare, vedremo’. La sua decisione non sarà esclusivamente dettata da motivi calcistici ma, come ha di recente sottolineato, sarà una scelta di vita a 360 gradi. Una cosa è sicuro: i tifosi della Juventus non lo abbandoneranno mai.

LEGGI ANCHE:

Napoli preliminari Champions: partenopei inseriti tra le teste di serie

Calciomercato Juventus: Conte si riavvicina, gli obiettivi di mercato e le loro caratteristiche

Conte e Ferguson allo Juventus Stadium: immagini da sogno per i tifosi bianconeri, ma occhio a Vidal