Carlo Tavecchio è il presidente della FIGC. Antonio Conte è l’attuale ct della Nazionale italiana. L’ex allenatore della Juventus si è legato  alla  FIGC fino al 31 luglio 2016 sulla base di un contratto dalle grandi cifre e al rispetto di tutte le condizioni da lui richieste.

“Contentissimo” è stata la prima parola pronunciata dal neo ct riguardo la nuova avventura che sta per intraprendere. In barca con degli amici in Croazia, il tecnico salentino rientrerà nel week-end in vista della presentazione ufficiale in programma martedì prossimo a Roma nella quale spiegherà i motivi che lo hanno indotto ad accettare l’incarico.

Davanti ad un evento di così tale rilievo per il mondo calcistico italiano non poteva non prendere la parola ed esprimere la propria opinione Aurelio De Laurentiis, patron del Napoli. Come sempre, il presidente del club partenopeo ha detto la sua cinguettando su Twitter.

«Complimenti a Tavecchio e un grande in bocca al lupo a Conte ! In pochi giorni siamo usciti dall’immobilismo delle ultime settimane».

Una frase che fa un po’ sorridere viste le contestazioni sollevatesi negli ultimi giorni sul web, provenienti da gran parte della tifoseria napoletana. Il mercato – come è ben noto – sembra essersi bloccato per i partenopei, che molto probabilmente dovranno sfidare il Bilbao nei preliminari di Champions League con la rosa attuale e Koulibaly e Michu, quali unici due innesti di questa sessione estiva.

Ma il presidente ha proseguito.

«Il calcio ha bisogno di poche chiacchiere e molti fatti concreti #ADL».

Che sia una frecciata ai supporters azzurri? Magari una mossa per riportare la calma? Intanto restano alla memoria le parole pronunciate dal number one della squadra campana durante il ritiro estivo a Dimaro, in Trentino.

“Scudetto” e “ulteriori innesti”, gli argomenti e gli obiettivi più volte toccati. Mancano una decina di giorni al termine delle operazioni di mercato. Il tempo per fare “fatti concreti” comincia a ridursi.

(immagine di copertina e fotogallery by Infophoto)