Le cadute al Tour de France costano caro al “Pistolero”: Alberto Contador non potrà prendere parte alle prove di ciclismo su strada alle olimpiadi di Rio 2016. Dopo le due cadute al giro di Francia e il ritiro dalla Grande Boucle, il ciclista ha effettuato ulteriori accertamenti sui danni riportati: il risultato è il peggiore possibile per Contador, che sarà costretto a rimanere fermo per almeno quindici giorni. Dopodiché potrà riprendere il ritmo, ma senza forzare, per altre due settimane. Lo spagnolo ha spiegato che «La prospettiva Giochi è praticamente esclusa».

Il ciclista ha sostenuto gli esami presso la Clinica Centro de Madrid, che hanno evidenziato problemi nettamente più gravi rispetto a quanto pensasse il campione spagnolo. A causa delle contusione riportate (e anche di qualche altro guaio muscolare che si trascinava), Alberto Contador dovrà dunque alzare bandiera bianca per le prossime Olimpiadi: «L’obiettivo è quello di recuperare per la Vuelta – ha spiegato con amarezza il ciclista -. È un duro colpo per il morale, perché i Giochi erano il mio secondo grande obiettivo dell’anno».